Ecco le 5 varietà di pesca più dolci e succose in commercio, talmente buone da sostituire il dessert dopo pranzo

La pesca è uno dei frutti più dolci e rinfrescanti dell’estate. Nonostante l’Italia sia uno dei maggiori produttori di questo frutto, la pesca è nata in Asia, per poi conquistare gli altri continenti.

Comunque sia, ne esistono davvero tantissime varietà ed oggi ne vedremo alcune. Infatti, ecco le 5 varietà di pesca più dolci e succose in commercio, talmente buone da sostituire il dessert dopo pranzo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Una pesca croccante

Anche conosciuta come pesca noce, la Nettarina è una tipologia di pesca apprezzatissima. A differenza delle altre, sono meno morbide e contengono meno succo. Infatti, la polpa dura e soda la rende quasi croccante, ma comunque molto dolce. Anche la pelle è diversa e si presenta liscia.
Data la sua consistenza viene servita cruda o all’interno di yogurt, di insalate ed addirittura cotta.

La pesca per eccellenza

La Pesca Gialla è sicuramente una delle più diffuse ed apprezzate. Prende il nome proprio dal colore della sua polpa, che è di un colore giallo intenso. La buccia invece sembra fatta di velluto.
Piace a molti soprattutto per la consistenza morbida e succosa e per il fatto che il nocciolo si stacca facilmente. Questo la rende l’ideale per creare gustosissimi dessert.

Una forma particolare

La particolarità che rende inconfondibile la Pesca Tabacchiera è la sua forma schiacciata e le ridotte dimensioni. La polpa tende al bianco ed anch’essa è molto più dolce rispetto alle classiche pesche gialle.
Inoltre, si distingue per il suo odore intenso. Per questo motivo viene utilizzata per produrre gelati e granite.

Una varietà quasi introvabile

La pesca Merendella invece si coltiva tra la Calabria e la Sicilia. La polpa è di un colore giallo chiaro, tendente quasi al bianco. Mentre la pelle tende al verde con qualche striatura rossastra. Anche questa tipologia è molto succosa e dolce, tanto è vero che è ottima da consumare nella classica sangria. È anche l’ideale per la preparazione di sciroppi e marmellate.

La regina

La Pesca Regina di Loda fu valorizzata negli anni ’50 da Alfredo Leoni di Londa che la scoprì casualmente.
La particolarità è che si tratta di una pesca tardiva. Infatti, possiamo trovarla in commercio tra settembre ed ottobre. È una pesca di grosse dimensioni, soda come la pesca noce ed è molto dolce. La polpa è bianca con venature rosse in prossimità del nocciolo. La buccia è di un verde chiaro con chiazze di un colore rosso intenso.

Quindi, ecco le 5 varietà di pesca più dolci e succose in commercio, talmente buone da sostituire il dessert dopo pranzo. Un altro frutto dell’estate è sicuramente l’albicocca ed in quest’altro articolo troveremo un modo per conservarle.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te