Ecco le 3 cose da sapere per vincere un’asta immobiliare

Quali sono le informazioni che è importante conoscere per riuscire a realizzare un affare immobiliare? Ecco le 3 cose da sapere per vincere un’asta immobiliare.

Qual è la differenza di prezzo tra gli immobili all’asta e gli immobili in vendita nel libero mercato?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Comprare una casa all’asta è il sogno di molti perché consente di entrare nella piena proprietà di un appartamento con una spesa decisamente inferiore rispetto ad una normale compravendita. Ma a quanto ammonta il risparmio economico? In media si tratta di circa il 30% in meno ma è una cifra solo indicativa perché molto può variare da asta ad asta. Il consiglio, quindi, è sempre quello di verificare con attenzione i prezzi della zona prima di decidere di partecipare ad un’asta perché solo in questo modo sarà possibile comprendere il reale risparmio che consente questa operazione.

Come funziona un’asta immobiliare

Un’asta immobiliare è aperta a chiunque sia interessato ad acquistare un determinato immobile. Può essere di due tipi, con incanto o senza incanto. Nella seconda gli interessati devono fare un’offerta per l’immobile in busta chiusa: l’offerta non deve essere più bassa del prezzo di partenza dell’asta e nella busta deve essere presente la cauzione pari ad almeno il 10% dell’offerta. Se le offerte presenti sono più di una, si indice una seconda asta nella quale il prezzo di partenza è la cifra più alta offerta nella prima asta.

Quella con incanto, invece, è una vera e propria gara dove ogni partecipante ha tre minuti per rilanciare sull’offerta presentata da un altro e aggiudicarsela. In quest’ultimo caso, quindi, l’aggiudicazione è definitiva mentre nel primo è provvisoria: chi intende rilanciare ha 10 giorni di tempo per poter presentare una nuova offerta.

Come partecipare a un’asta immobiliare

Chiunque può prendere parte ad un’asta giudiziaria, ma deve seguire la procedura corretta per presentare domanda. Un normale cittadino la presenterà su apposito modulo in carta semplice alla cancelleria del tribunale. Se per l’asta è stato delegato un notaio oppure un’agenzia specializzata, saranno questi ultimi a ritirare le domande di partecipazione. In genere questa operazione viene eseguita il giorno prima della gara la cui data viene evidenziata attraverso gli appositi canali. Le aziende, invece, devono allegare alla domanda anche una visura camerale.

A proposito delle 3 cose da sapere per vincere un’asta immobiliare, ecco ulteriori informazioni. Ogni asta ha delle particolarità specifiche (ad esempio in alcuni casi l’appartamento può essere visionato) quindi è opportuno verificare sempre presso la cancelleria del tribunale tutti questi aspetti prima di presentare domanda di partecipazione.

Consigliati per te