Ecco la verità su come e quando mangiare l’anguria senza la paura di avvertire pesantezza, gonfiore e problemi di digestione

L’anguria è la regina indiscussa dell’estate e su questo ci sono pochi dubbi.
La sua caratteristica principale è l’elevata presenza di acqua (circa il 95%), che la rende estremamente dissetante. Grazie a questa proprietà le calde giornate estive diventano subito più sopportabili.

D’altro canto, però, possiede anche un forte potere saziante. E questo, come vedremo, può creare diversi disagi in alcuni soggetti. Infatti, ecco la verità su come e quando mangiare l’anguria senza la paura di avvertire pesantezza, gonfiore e problemi di digestione.

Ecco perché l’anguria fa bene alla salute

I benefici dell’anguria sono sotto gli occhi di tutti. Infatti, grazie all’elevata quantità di acqua, essa svolge un’azione sia depurativa che diuretica.

Queste proprietà lo rendono un frutto molto efficace, soprattutto per chi ha problemi di peso e per chi soffre di ritenzione idrica.

Oltre all’acqua, l’anguria contiene pochissime calorie e molte vitamine e sali minerali. Questi ultimi elementi riducono anche affaticamento, stati di stanchezza e stress.

Tra i tanti altri benefici, ricordiamo che l’anguria contiene anche antiossidanti e carotenoidi, che aiutano a mantenere alte le difese immunitarie.

L’altra faccia della medaglia

Come abbiamo già accennato all’inizio, l’anguria fornisce subito un forte senso di sazietà. Per certi versi è positivo, perché tiene sotto controllo la fame.

Ma come spesso accade, il consumo errato che ne facciamo, può condurre a forti stati di disagio. Infatti, ecco la verità su come e quando mangiare l’anguria senza la paura di avvertire pesantezza, gonfiore e problemi di digestione.

Per molte persone, l’anguria è molto pesante da digerire. Ma spesso il problema dipende dal fatto tendiamo a consumarla subito dopo i pasti, aumentando così il senso di gonfiore all’addome.
Così facendo, rallentiamo anche la digestione perché l’acqua diluisce i succhi gastrici.

Quindi, questo frutto va gustato come spuntino, fra la colazione ed il pranzo, oppure fra il pranzo e la cena.
Un’altra causa di problemi intestinali è mangiare l’anguria fredda. Il consiglio è sempre quello di consumarla a temperatura ambiente.

Approfondimento

Le ciliegie sono ottime per regolare i livelli di colesterolo ma attenzione alle controindicazioni per chi soffre di questa patologia.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te