Ecco la temperatura ideale per lavare i capelli in estate e prevenirne porosità e danneggiamento

In estate si suda tantissimo e la doccia diventa quasi la nostra migliore amica.

Anche i capelli si sporcano con grande facilità ed ecco che ci ritroviamo a fare lo shampoo praticamente ogni giorno. Sappiamo bene che lavarli quotidianamente potrebbe rovinarli e renderli crespi, motivo per cui in estate dovremmo fare più attenzione. Un occhio di riguardo ai prodotti che utilizziamo e ad alcune accortezze durante il lavaggio potrebbero aiutarci a mantenere una chioma lucida e sana.

Ma come riusciamo nel nostro intento senza spendere centinaia di euro e senza andare necessariamente dal parrucchiere?

Esistono diverse maschere e creme ad hoc per l’estate, così come detergenti leggeri che non ungono e sono delicati su cute e capello.

Tuttavia, il ricorso a certi prodotti potrebbe non essere sufficiente a risolvere il problema. In questi casi, un dettaglio importante ma spesso sottovalutato riguarda la temperatura dell’acqua con cui laviamo i nostri capelli. In estate molti amano fare doccia e shampoo ghiacciati, mentre altri preferiscono le temperature bollenti anche quando fuori ci sono 40 gradi.

Scopriamo subito quale sarebbe la giusta via di mezzo e come garantire la salute della nostra chioma senza morire di freddo o caldo.

Ecco la temperatura ideale per lavare i capelli in estate e prevenirne porosità e danneggiamento

È risaputo che l’acqua calda potrebbe danneggiare la pelle e lo stesso vale per il cuoio capelluto. Difatti, un getto troppo caldo rischia di rendere i capelli molto porosi e fragili.

D’altra parte, l’acqua fredda risulterebbe fastidiosa e non solo. In inverno soprattutto, ma anche in estate, non solo sarebbe insopportabile ma non farebbe bene neppure alla cervicale. È per questo che la temperatura corretta si aggirerebbe intorno ai 30-35 gradi, tiepida e ideale per la cute e il capello.

Se siamo soliti lavarli proprio mentre facciamo la doccia, il beneficio andrebbe a tutto il corpo e non solo alla chioma. Calda ma senza esagerare, evitando così di trasformare le nostre ciocche in un foglio di carta.

Il rischio, infatti, è quello di ritrovarsi con capelli estremamente aridi e difficili da gestire. A quel punto, poi, sarebbe quasi obbligatorio tagliarli una volta finita l’estate.

Inoltre, cerchiamo di non lavarli ogni giorno, anche se andiamo al mare. In quel caso, è sufficiente sciacquarli soltanto con abbondante acqua corrente.

Ecco la temperatura ideale per fare lo shampoo e occhio anche a quei piccoli accorgimenti quotidiani che garantiscono un risultato a dir poco splendente.

Approfondimento

Forse non sappiamo che questo è un grande nemico dei capelli

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te