Ecco la mostra da non perdere di uno degli artisti meno convenzionali del nostro tempo

L’estate non è necessariamente solo mare, sole e spiaggia. Quello delle vacanze può essere un tempo da dedicare anche alla cultura. Molte mete turistiche italiane in questo periodo offrono eventi interessantissimi, basta informarsi e scegliere in base ai propri gusti. Peraltro, non è detto che una cosa escluda l’altra. La nostra Redazione con la proposta di oggi, infatti, accompagnerà i suoi Lettori alla scoperta di una mostra d’eccezione in una delle località più belle delle nostre coste.

Ecco la mostra da non perdere di uno degli artisti meno convenzionali del nostro tempo

Dal mese di giugno fino al 19 settembre, il suggestivo Castello Aragonese della splendida Otranto, ha riaperto al pubblico i suoi spazi espositivi, rimasti a lungo chiusi a causa della pandemia. La mostra che ha aperto la stagione estiva è “Banksy al Castello, 2002 2007 prints selection”.

Potremo ammirare una serie di serigrafie originali del celebre street artist in una Unauthorised Exhibition. Banksy, difatti, non ha autorizzato l’evento, ma ne è a conoscenza.

Chi è Banksy?

Banksy è un writer, nonchè uno tra i più noti street artist contemporanei. Benché sia famosissimo, è riuscito a mantenere fino ad oggi l’anonimato. L’unica notizia certa è che è di origini inglesi, pare sia nato a Bristol. Molte sono le teorie circa la sua identità, alcuni hanno ipotizzato che sia un musicista, altri che non si tratti neanche di una persona sola ma di un gruppo.

Le sue opere sono sempre provocatorie e di contestazione e per alcune di esse ha avuto qualche problemino con la legge. Il mistero sulla sua identità indubbiamente lo aiuta a mantenere una certa libertà di espressione artistica e alimenta la sua fama. Tendenzialmente, non dipinge direttamente sui muri, si avvale della tecnica dello stencil, che è più rapida e gli consente di essere inafferrabile. Le sue immagini sono semplici, riconoscibili e lineari, con un impatto chiaro e diretto e sempre a sfondo politico e sociale.

Cosa potremo vedere alla mostra?

La mostra si presenta come una perfetta sintesi del percorso artistico dello street artist, che rappresenta un’eccellente evoluzione della Pop Art originaria. Potremo ammirare le serigrafie che lo hanno reso famoso in tutto il Mondo. Tra le opere iconiche che lo hanno consacrato fra i grandi, troviamo: “Love is in the air”, “Virgin Mary, HMV (His Master Voice)”, “Rude Copper”, ma soprattutto “Girl With Baloon“.

Si tratta di una serigrafia su carta del 2004 2005 ed è l’opera in assoluto più amata dai britannici e che già da sola merita di essere ammirata. Quindi, ecco la mostra da non perdere di uno degli artisti meno convenzionali del nostro tempo, tenuta in uno degli scenari più incantevoli d’Italia. Da una parte potremo ammirare il meraviglioso Castello Aragonese, dall’altra godere delle opere di questo artista che offrirà spunti di riflessione interessanti sulla nostra società e sul nostro futuro.

Approfondimento

L’imperdibile evento estivo che ci farà dimenticare il Covid e ci porterà in un’atmosfera da sogno.

Consigliati per te