Ecco la dieta da seguire per prevenire il tumore alla prostata secondo la scienza

Ottime notizie per gli amanti della buona cucina e per i cultori della dieta mediterranea. Una recentissima ricerca scientifica dimostra che questo regime alimentare può prevenire l’insorgere di alcuni dei tumori maschili più diffusi. Quindi ecco la dieta da seguire per prevenire il tumore alla prostata secondo la scienza.

La ricerca

Il cancro alla prostata è uno dei tumori maschili più diffusi nel mondo. Basti pensare che colpisce ogni anno quasi un milione di individui. Ma per fortuna la ricerca scientifica ha appena scoperto un possibile metodo per prevenirlo tramite l’alimentazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il merito è tutto di un team di ricercatori campani. Il gruppo ha analizzato i dati di diffusione e mortalità del cancro alla prostata nelle zone in cui la dieta mediterranea va per la maggiore. Ebbene, emerge che in questi luoghi, in particolare nel Sud Italia, questo tipo di tumore è decisamente meno diffuso e meno pericoloso.

Il motivo di questa diffusione minore è tutto negli alimenti che compongono la dieta Mediterranea. L’olio d’oliva contiene elevate quantità di acido oleico, uno degli antiossidanti naturali più potenti. Il licopene dei pomodori e la quercetina delle cipolle combattono l’invecchiamento delle cellule e le preservano dalla degenerazione.

Ecco la dieta da seguire per prevenire il tumore alla prostata secondo la scienza: un esempio di dieta Mediterranea

La dieta Mediterranea è famosa per essere una delle più sane al mondo. E questo perché garantisce un apporto di sostanze nutritive estremamente equilibrato.

Esistono moltissime versioni e varianti di dieta Mediterranea ma tutte seguono dei principi fissi. La colazione deve essere a base di latte o yogurt a cui vanno abbinati un caffè, un succo e della frutta di stagione. Da qui prendiamo le fibre che ci servono per affrontare la giornata.

Il pranzo è invece all’insegna dei carboidrati. Pasta, pane e riso, magari con un condimento a base di verdura, forniscono la giusta quantità di energie.

A cena entrano in scena le proteine. In una dieta mediterranea che si rispetti non devono mai mancare carne o pesce e una buona quantità di verdure.

C’è spazio anche per il dolce, ovviamente leggero e a base di frutta. Meglio se cucinato con l’olio d’oliva al posto del burro.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te