Ecco la coloratissima pianta che sta spopolando nelle case italiane in autunno

Una volta finita l’estate, molti fanno l’errore di pensare che ormai si debba rinunciare ai fiori sino alla prossima primavera. In realtà il mondo naturale offre una grande varietà di piante che si adattano a stagioni e condizioni diverse. Quindi, possiamo avere fioriture abbondanti e colorate anche in autunno. Per questo ultimamente i fiorai vendono soprattutto ciclamini e crisantemi, non solo, ma anche delle splendide rose che fioriscono proprio in autunno. Non tutte le piante però rimangono volentieri all’interno delle mura domestiche. Invece, ecco la coloratissima pianta che sta spopolando nelle case italiane in autunno. Un fiore dalle piccole dimensioni che spesso associamo alla primavera, ma che in certe condizioni può fiorire anche adesso. Le possiamo trovare facilmente dai fiorai e dai vivai, per poi trasferirle in specifiche zone della casa.

Specie e aspetto di un fiore non solo primaverile

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Il fiore di cui parleremo oggi si chiama primula, anche se in realtà si riferisce a un genere di piante di oltre 500 specie. Ne troviamo diverse anche nel nostro Paese, la più diffusa delle quali è la primula vulgaris.

Generalmente si tratta di una pianta dalle dimensioni ridotte che produce dei fiori con pochi petali delicati. Sono piuttosto resistenti alle basse temperature, tanto da essere fra le prime a fiorire a inizio anno. Si possono coltivare sia a terra che in vaso e sono quindi adatte a un gran numero di persone.

Generalmente la fioritura si concentra fra la primavera e l’estate. Con le giuste cure però e scegliendo specie di primula apposite, possiamo godercela anche in autunno.

Ecco la coloratissima pianta che sta spopolando nelle case italiane in autunno

Quindi, come possiamo far sì che le nostre primule fioriscano anche in autunno? Dobbiamo assicurarci che la primula abbia radicato bene e sia cresciuta con forza. Ciò è possibile se la innaffiamo con una certa frequenza e se le diamo dei nuovi nutrienti concimandola circa una volta al mese.

Se però vogliamo essere sicuri di veder fiorire le nostre primule più volte l’anno, dobbiamo scegliere delle specie ben precise.

La prima è la Primula capitata mooreana, una pianta dalle dimensioni medie. In questo caso la fioritura si ripete più volte da giugno fino a ottobre. I fiori vanno dal viola al blu raggiungendo picchi di colore molto intensi. È una pianta che apprezza l’ombra, ma che soffre particolarmente l’acqua stagnante. Quindi dobbiamo accertarci che i vasi abbiano un buon drenaggio.

Un’altra specie molto apprezzata per le sue diverse fioriture è la Primula obconica. Stavolta i fiori possono essere blu, ma anche arancioni o bianchi. Questi sono piuttosto radi, ma più grandi rispetto a quelli delle classiche primule. In questo caso preferisce la luce, anche se non diretta, rimanendo pur sempre a temperature intorno ai 15 °C. Infatti, in questo periodo spesso sbagliamo portando le piante dentro casa senza considerarne le condizioni. Ad esempio, questo è lo stesso errore che distrugge le nostre piante di limone e che molti fanno in autunno.

Comunque, ricordiamoci che in generale le primule sopportano meglio il freddo del caldo. Esattamente come altre piante dalla fioritura autunnale e invernale che riescono a regalarci un’esplosione di colore.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te