Ecco l’incredibile alimento che accelera il recupero dopo un’influenza

Dopo una brutta influenza, c’è un incredibile alimento che ci rimette in pista, la castagna. L’alimentazione quotidiana è fondamentale per un rapido recupero dopo una malattia.

Invece di affidarsi a vitamine e integratori, la castagna è il rimedio naturale facilmente reperibile ovunque. Ma va consumata nel modo giusto. Durante una convalescenza da influenza. Ecco come, col supporto degli Esperti di Salute e Benessere di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Fare il pieno di energia

Le castagne contengono poca acqua e forniscono una quantità di calorie, decisamente superiore alla media. Cento grammi di castagne apportano 174 calorie.

Servono oltre tre etti di mele e mezzo chilo di fragole per ottenere lo stesso risultato. Sgranocchiare 100 grammi di castagne disidratate è ancora meglio. L’apporto di energia sale addirittura a 315 calorie.

Ecco l’incredibile alimento che accelera il recupero dopo un’influenza. Le castagne contengono molti sali minerali. Forniscono una buona dose di potassio. Oltre a fosforo e calcio. Se ci si sente stanchi, deboli, costipati, bisogna consumare le castagne arrosto per innalzare sensibilmente la presenza di potassio.

Ecco l’incredibile alimento che accelera il recupero dopo un’influenza

La castagna è importante per la convalescenza dei vegetariani grazie alla presenza di ferro “non-eme”, quello più difficilmente assimilabile.

A differenza delle altre varietà di frutta la castagna non contiene molte vitamine, ma ci offre una buona dose di fibre e polifenoli. E questi sono molto importanti per il recupero da influenza e raffreddore.

Le castagne devono essere consumate con grande attenzione da chi sta seguendo una dieta ipocalorica. Sono totalmente prive di grassi. E quindi ideali per chi soffre di colesterolo alto.

Ma danno una sferzata di energia grazie all’alto contenuto di carboidrati. Contengono molte fibre utili per la sazietà e il benessere del nostro intestino. Ma attenzione al conto delle calorie.

Dunque, per chi è a dieta, meglio consumarle bollite e abbassare l’energia a 137 calorie per 100 grammi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te