Ecco il trucco per mangiare dell’ottimo pesce spendendo poco

Non tutti lo sanno, ma così come per verdura, frutta e ortaggi anche per acquistare il pesce esisterebbe una stagionalità da rispettare. Questo per avere la certezza di comprare un prodotto assolutamente fresco e proveniente da mari vicini. Rispettare la stagionalità del pescato ha inoltre una serie di vantaggi interessanti. Il primo è certamente il risparmio, comprando pesce del territorio chiaramente si abbattono i costi di trasporto e di conservazione. Quindi ecco il trucco per mangiare dell’ottimo pesce spendendo poco.

Non subendo trattamenti per la conservazione non solo il pesce è più gustoso e digeribile, ma anche più sano perché mantiene inalterate tutte le sue proprietà nutritive. Non meno importanti sono ragioni etiche.  Difatti l’acquisto di pescato di stagione è altamente ecosostenibile, poiché consente di non alterare il ciclo riproduttivo dei pesci e la migrazione dei banchi. In questo modo rispettiamo l’ecosistema marino e consentiamo il naturale ripopolamento dei mari. La scelta migliore è sempre vivere in sintonia con la natura.

Secondo il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, i tipi di pesce del mese di Marzo nei nostri mari sono: alice, cefalo, cernia, dentice, gamberetto rosa, granchio, mazzancolla, nasello, pannocchia, pesce di San Pietro, rana pescatrice, razza, ricciola, rombo, sarago, scampo, scorfano, seppia, sgombro, sogliola, tonno rosso, triglia, vongola verace.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco il trucco per mangiare dell’ottimo pesce spendendo poco

Conoscere il pescato del mese è il vero trucco per mangiar bene e spendere poco. Ad esempio nel mese di marzo per un buon rapporto qualità prezzo, consigliamo di sperimentare pesci meno noti, ma comunque saporiti e meno costosi rispetto ai classici.

Pagello fragolino

È piuttosto comune lungo le coste italiane. Ha un corpo ovale e rosato, con squame grosse ben definite, i fianchi rosei e argentei con toni azzurri, sugli occhi una macchia azzurra. È un pesce povero di grassi quindi indicato per chi soffre di colesterolo alto o per chi è a dieta. È ricco di sali minerali, di fosforo, calcio, magnesio, ferro e potassio. In cucina è ottimo se cucinato al forno e alla griglia, ma anche in umido o all’acqua pazza non è male.

La Menola

È uno dei pesci più abbondanti nelle acque italiane. Il colore è molto caratteristico e cangiante, va dall’azzurro fino ad arrivare al beige. Ricca di omega 3, è perfetta per chi soffre di colesterolo. Particolarmente versatile in cucina, si presta bene sia alla frittura che alla cottura al forno.

Pannocchia

Tendenzialmente economiche, si trovano tutto l’anno, ma i mesi migliori sono: marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, novembre. Fonte di proteine e acidi grassi polinsaturi, oltre che di molte vitamine del complesso B, in cucina si prestano a preparare sughi leggeri per condire la pasta, bollite con olio e limone o utilizzate per preparare zuppe di pesce.

Consigliati per te