Ecco il sorprendente motivo per cui non dovremmo più buttare questi vecchi strumenti da bagno riciclandoli in modo geniale

Con un po’ di fantasia e creatività si può dare una seconda vita agli oggetti che non utilizziamo più. Molti di questi sono di uso quotidiano, strumenti che ci accompagnano durante la routine giornaliera e che per motivi di usura dopo qualche tempo devono essere sostituiti.

Uno di questi è sicuramente lo spazzolino da denti, che bisogna cambiare quando le setole cambiano colore o si usurano visibilmente.

Il sorprendente motivo per cui non dovremo più buttare questi vecchi strumenti da bagno riciclandoli in modo geniale

Lo spazzolino da denti è uno strumento essenziale per l’igiene orale che conviene cambiare frequentemente, circa ogni 2 o 3 mesi. Ma prima di gettarlo nella spazzatura, possiamo riutilizzarlo in molti diversi modi, addirittura anche per le piante. In questo modo possiamo aiutare l’ambiente, in quanto uno spazzolino impiega circa 500 anni prima di decomporsi, in più risparmiando denaro e aguzzando l’ingegno con creatività e manualità.

In commercio esistono vari tipi di spazzolino che consentono una buona o ottima igiene orale, rimuovendo le impurità come la placca dai denti e gengive. Le varie versioni tra forme, setole e dimensioni, rendono questo strumento ottimo per il riciclo.

Ad esempio un vecchio spazzolino con setole dure, può essere impiegato per la pulizia delle fughe, mattonelle, del piano cottura e così via. Mentre se si tratta di un vecchio  spazzolino con setole morbide, sarà perfetto da utilizzare per la pulizia dei gioielli per non graffiarli.

Ecco come riciclarli in un modo impensabile

Evitare che anche solo una piccola parte di tutti gli spazzolini che vengono gettati, possa  essere riciclata, è sicuramente un passo verso un mondo green ed ecosostenibile. Oltre agli usi comuni sopra citati, possiamo utilizzare lo spazzolino vecchio anche in un altro modo molto creativo.

Se si ha a disposizione uno spazzolino di bambù, si potranno eliminare tutte le setole per poter riutilizzare il manico che potrà essere decorato come un piccolo totem per sostenere le piantine nei vasi.

Le decorazioni possono essere fatte in vari modi, arrotolando con la colla a caldo del filo come il comune spago. Dipingendo con gli smalti  colorati per unghie oppure creando delle vere e proprie etichette dove si potrà segnalare il nome della piantina.

Questi sono solo dei piccoli suggerimenti per non buttare questi vecchi strumenti da bagno riciclandoli con un sorprendente motivo geniale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te