Ecco il segreto per piantare il sedano dagli scarti

Il sedano una delle basi della cucina italiana. Da Nord a Sud, quest’ortaggio è sinonimo di soffritto. Con carota e cipolle, il sedano riesce a insaporire una quantità infinita di piatti. Inoltre, il sedano è apprezzatissimo in minestre, creme, zuppe e vellutate. In definitiva, il sedano non dovrebbe mai mancare nelle cucine degli italiani. Spesso però, abbiamo in mente una ricetta ma il sedano manca. E, in quel momento, forse non abbiamo proprio voglia di andare al mercato o al supermercato solo per il sedano. Sarebbe proprio comodo averlo già pronto in casa dunque. Potrebbe rivoluzionare il nostro modo di fare cucina! E, per piantarlo, basta averne uno già a casa. Ecco il segreto per piantare il sedano dagli scarti.

Il segreto è partire dalla base

Cerchiamo subito di chiarire un aspetto importante. Per piantare del sedano di qualità dobbiamo partire da un sedano comprato biologico. Se non proprio biologico, almeno compriamolo dal nostro contadino di fiducia, magari al mercato. Infatti, il sedano può avere una grande quantità di pesticidi che passerebbero nella nostra nuova piantina. Detto ciò, dobbiamo anche ricordarci che ci sono alcuni errori da evitare quando ci mettiamo a piantare delle piante a casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Ecco il segreto per piantare il sedano dagli scarti: partire dalla base. Andiamo quindi a tagliare la base del nostro sedano, per più o meno 5 centimetri. In seguito, dobbiamo riporlo in un piatto tondo coperto l’acqua. L’acqua dev’essere sempre presente nel piatto, quindi dobbiamo andare a cambiarla ogni tanto. Ricordiamoci anche di mettere il piatto in un posto luminoso, ma non sotto la luce diretta.

Dopo un po’ di tempo, vedremo spuntare le prime radici e le prime foglie. A quel punto, andremo a piantare il sedano nel terriccio e vederlo crescere. Ecco, dunque, qual è il segreto per piantare il sedano dagli scarti.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te