Ecco il segreto del cuoco per lessare il pesce sempre in modo corretto

Per secondi piatti sempre impeccabili, ecco il segreto del cuoco per lessare il pesce sempre in modo corretto. Perché per lessare a regola d’arte la carne di mare tutto cambia in base non solo al tipo di pesce, ma anche in ragione delle sue dimensioni. Così come tutto cambia nel lessare il pesce congelato rispetto a quello acquistato fresco.

Ecco il segreto del cuoco per lessare il pesce sempre in modo corretto

Nel dettaglio, il pesce mangiato lessato, rispetto alla frittura, è di certo una scelta sana per nutrirsi. Ma occorre evitare che questo si presenti stopposo o molliccio. Solo con la giusta cottura, infatti, il pesce sarà gustoso e saporito, e per questo esiste, tra l’altro, l’utensile adatto.

Si tratta, nello specifico, della cosiddetta pesciera che non è altro che una casseruola che permette non solo di lessare il pesce in maniera uniforme. Ma pure di scolarlo intero a cottura ultimata in quanto l’utensile ha il fondo bucherellato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Per lessare il pesce da veri chef, quindi, munirsi di una pesciera è d’obbligo, ma non basta. In quanto ci sono pesci che sono buoni da mangiare lessati, ed altri per cui invece sono da prediligere cotture diverse, dal fritto alla cottura al forno.

I migliori pesci di mare, lago e fiume che si possono gustare bolliti

In particolare, tra i pesci di fiume e di lago che si prestano bene alla cottura lessata spiccano il salmone, il luccio e, tra l’altro, pure la trota. Mentre tra i pesci di mare si possono mangiare bolliti, tra gli altri, il branzino, la cernia, il rombo, la triglia e pure la spigola.

Ed il tutto fermo restando che per lessare il pesce, anche in una pentola dalle dimensioni adeguate se non di dispone della pesciera, serve abbondante acqua fredda. Con l’aggiunta di una manciata di sale grosso, di qualche granello di pepe e di un mix di verdure fresche. Per esempio, carota, sedano e cipolla fresca.

Consigliati per te