Ecco il periodo migliore per piantare il sedano e quello migliore per raccoglierlo

Chi ha un orto non può e non deve sbagliare. Anche perché il sedano in cucina viene usato tantissimo e per di più fa anche bene al nostro organismo. Ma il sedano nell’orto quando va piantato? E quando va raccolto? Ecco il periodo migliore per piantare il sedano e quello migliore per raccoglierlo. Con il sedano si possono realizzare dei super estratti, unito alle carote e agli spinaci. Bevanda che possiamo fare tranquillamente a casa se abbiamo lo strumento giusto. E ricordiamoci che il sedano fa molto bene, e quindi deve essere mangiato.

I benefici del sedano

Il sedano ha quindi moltissimi benefici. Solitamente il gambo si mangia crudo, come se fosse una carota. Mentre le foglie alla fine possiamo usarle come spezie per condire quello che vogliamo. Il gambo del sedano è ricco di fibre che aiutano a ridurre trigliceridi e colesterolo. Contrasta anche la ritenzione idrica, ed è adatto in casi di ipertensione. Per gustarsi al meglio le sue proprietà sarebbe meglio mangiarlo crudo.

Ecco il periodo migliore per piantare il sedano e quello migliore per raccoglierlo

Bene, ora che abbiamo appreso che il sedano è un alimento molto importante per la nostra nutrizione, dobbiamo anche sapere quando piantarlo. E poi quando raccoglierlo. Il sedano possiamo piantarlo anche in terrazzo, in un vaso, così avremo il nostro piccolo orto sempre con noi.

Il sedano deve essere piantato o trapiantato a fine aprile. Possiamo usare i semi se vogliamo, ma se vogliamo fare una cosa più sbrigativa possiamo acquistare una piantina del vivaio e poi possiamo trapiantarla a terra. Fine aprile perché le temperature si sono stabilizzate (più o meno), ma comunque non scendono mai sotto i 18 gradi, anche di notte. Quindi regoliamoci anche da soli prima di piantare il sedano. Perché se è fine aprile, ma ci sono ancora 10 gradi è inutile piantarlo.

Quando raccoglierlo

Ora che abbiamo piantato il sedano, dovremo prima o poi raccoglierlo. E quando dobbiamo farlo? Il sedano possiamo raccoglierlo in autunno, tra settembre e ottobre. Quando lo facciamo, accertiamoci che sia il periodo giusto perché altrimenti diventa giallo e secco.

Ora che abbiamo raccolto il nostro sedano, possiamo mangiarlo come vogliamo. Inoltre ricordiamo che quando facciamo il brodo, il sedano ci vuole sempre. E se abbiamo quello coltivato da noi, il sapore sarà ancora più buono, perché sarà un sapore autentico, vero. Quindi non ci resta che preparaci perché tra qualche mese possiamo coltivare il sedano.

Approfondimento

Con numerosi fitonutrienti e tante vitamine ecco cosa preparare per colazione che dura tutta la settimana

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te