Ecco il paradiso italiano in cui scappare al fresco per una giornata mozzafiato

Il caldo estivo di quest’anno non ci dà davvero tregua. Spesso anche al mare rischiamo colpi di calore e un generale malessere. Le temperature, infatti, raramente raggiungono livelli così alti. Tanto che la Protezione Civile ci consiglia di stare a casa, soprattutto in questi giorni, nelle ore più calde. Abbiamo però delle opzioni. Infatti, anche se non abbiamo scelto le Alpi come destinazione di viaggio il nostro Paese offre molto di più.

Le montagne e i massicci sparsi sul territorio possono darci una tregua molto gradita dal caldo estivo. Quindi ecco il paradiso italiano in cui scappare al fresco per una giornata mozzafiato. Un luogo inaspettato in cui lasceremo il cuore. Questo, infatti, si trova in una regione conosciuta soprattutto per il mare ma che alle sue spalle ha uno scrigno naturale tutto da scoprire.

Ecco il paradiso italiano in cui scappare al fresco per una giornata mozzafiato

Quando pensiamo alle più belle spiagge italiane nell’elenco non può non comparire la Sardegna. Quest’isola del Mediterraneo, infatti, offre chilometri di costa. Non abbiamo che l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda spiagge, scogliere, isole minori e arcipelaghi.

Eppure, la Sardegna ha anche un centro. Verso l’interno, infatti, si nasconde tutto un mondo sconosciuto anche agli appassionati di escursionismo. Nel suo cuore troviamo le montagne brillanti del Gennargentu, un massiccio molto antico ricoperto perlopiù da una bassa vegetazione e quasi completamente disabitato.

Questo è il luogo giusto per entrare in contatto con la natura più selvaggia che il nostro Paese abbia da offrire. Tra i suoi lati positivi ci sono le fresche temperature e la vicinanza al mare. Alla fin fine, si tratta di un’isola e quindi non dobbiamo rinunciare all’uno per favorire l’altro.

Gennargentu

Il Gennargentu è una montagna facilmente raggiungibile in auto. Da qui si può partire a piedi per fare diverse passeggiate con diversi gradi di difficoltà. Se poi non siamo dei grandi camminatori possiamo anche usufruire di parchi agriturismi. Ad esempio, quello di Donnortei dove potremo gustare un delizioso tipico pranzo sardo. Dopotutto la Sardegna fa parte delle 3 isole spettacolari ed economiche per gli amanti del vino e della buona cucina a pochi passi da casa nostra.

Donnortei però offre anche l’occasione di entrare in contatto con i cervi che popolano il bosco circostante. Questa montagna, infatti, da rifugio a una grande varietà di piante e animali. Ci sono diverse specie endemiche, che quindi si trovano solo in questi monti, e altre in via d’estinzione. Per questo il Gennargentu fa parte della rete Natura 2000.

Qui spesso abbiamo la fortuna di avvistare aquile, astori e avvoltoi. Se poi scegliamo i luoghi e gli orari giusti potremmo anche vedere i famosi mufloni, i giganti delle montagne sarde.

Si tratta di una destinazione tutta da esplorare accessibile a chiunque in solitaria o insieme a una guida locale. Ciò che è certo è che fra queste montagne argentate ci lasceremo il cuore.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te