Ecco il gesto inconsapevole che molti automobilisti compiono scioccamente e che danneggia la propria auto

Per prolungare la durata della propria automobile è fondamentale avere le giuste cure. Lavaggi abbastanza frequenti e costanti controlli dal proprio meccanico di fiducia però possono non bastare. Ad esempio ecco il gesto inconsapevole che molti automobilisti compiono scioccamente e che danneggia la propria auto. Si tratta di un fenomeno ricorrente già a partire da questo mese e per tutti i successivi mesi roventi. Il responsabile? Naturalmente il sole e il calore emesso dai suoi raggi. Ecco cosa sapere.

I danni provocati dal sole all’automobile

Molti non lo sanno ma i raggi solari e il calore emesso hanno importanti conseguenze su vernici, interni e materiale plastico. Il sole tende a surriscaldare tutti questi componenti. Un’auto esposta per qualche ora al sole cocente dell’estate raggiunge internamente anche i 60 gradi. I danni non sono esclusivamente all’auto ma anche alla salute di chi la guida.

Il calore nei casi meno gravi secca la pelle e le sottrae idratazione e nei casi peggiori arriva quasi a ustionarla. Per tutti questi motivi bisogna prestare molta attenzione a quanto descritto di seguito. Ed ecco il gesto inconsapevole che molti automobilisti compiono scioccamente e che danneggia la propria auto.

Come proteggere l’auto dal sole

L’auto ha bisogno di protezione dai raggi solari esattamente come accade per la pelle. Per questo motivo occorre ripararla da questo stress inutile su carrozzeria, vernici e materiali. Molte persone parcheggiano l’auto distrattamente senza considerare un fattore. Se inevitabile, è sempre preferibile lasciare la parte posteriore dell’auto esposta al sole.

Il motivo è semplice: chi lascia l’auto con la parte davanti esposta al sole è responsabile di un maggiore innalzamento delle temperature. Questo perché il davanti dell’auto è dotato di vetro. Questo riflette sulle plastiche e provoca tutta una serie di problemi. La soluzione è lasciare preferibilmente la parte posteriore esposta al sole. Ma non è finita qui.

Altri preziosi consigli

  • acquistare per pochi euro un parasole riflettente per il parabrezza;
  • preferire sempre i parcheggi coperti;
  • acquistare prodotti per idratare i sedili in pelle durante il periodo estivo;
  • procedere a lavaggi frequenti per evitare che il sole possa macchiare le zone dell’auto coperte da insetti o impurità varie;
  • mai lavare l’auto subito dopo una sua esposizione prolungata al sole per evitare che la superficie riscaldata possa macchiarsi con il sapone;
  • valutare con un professionista l’utilizzo di prodotti appositi per la protezione solare dell’auto.

E per i tergicristalli

In questo articolo la Redazione spiega invece come rigenerare i tergicristalli invece di sostituirli.

Consigliati per te