Ecco il detergente segreto della nonna che ci aiuta a salvare i tappeti dalle macchie più ostinate

Negli ultimi anni questi complementi d’arredo un po’ trascurati sono tornati di moda. Come non pensare alle case delle nonne tappezzate di tappeti in ogni stanza. Distese di tappeti persiani o simili che ricoprivano il pavimento del salotto per gli ospiti o la camera da letto. Con tutti questi tappeti in casa era normale ritrovarsi con qualche macchia di vino o cibo, non succede solo sulle tovaglie.

Portarli in lavanderia non era sempre un’opzione possibile, per motivi economici o perché le lavanderie erano poche. Quindi come facevano le nostre nonne ad avere tappeti sempre profumati e immacolati? Creavano un detergente apposta per liberarsi delle macchie. Visto che abbiamo riscoperto questo amore per i tappeti è bene scoprire il trucco che usavano.

Ecco il detergente segreto della nonna che ci aiuta a salvare i tappeti dalle macchie più ostinate

I tappeti che abbiamo oggi in casa sono leggermente diversi da quelli di una volta. Si possono trovare tappeti dalla trama che ricorda quelli persiani, ma sono soprattutto in stile moderno. Quei tappeti chiamati “pelosi” che ricordano la pelliccia finta o moquette. Questa soluzione naturale fatta in casa che andiamo proponendo è perfetta per ogni tipo di tessuto, ma è sempre consigliato fare una prova. Testiamo il detergente su un angolino poco visibile per assicurarci che non rovini il tappeto.

Come preparare il detergente

In un contenitore richiudibile versiamo un cucchiaio di amido di mais. Poi aggiungiamo la stessa quantità di sale grosso da cucina e di aceto bianco. Il sale grosso è anche utilissimo per eliminare lo sporco intrappolato tra le fibre di tappeti e zerbini. Abbiamo approfondito l’argomento in questo precedente articolo “Il geniale motivo per cui tutti stanno usando del sale grosso sugli zerbini”. Ora dobbiamo solo richiudere il contenitore e agitarlo bene così da miscelare gli ingredienti.

Versiamo sulla macchia da trattare il composto, dosiamolo in base alla grandezza della macchia. Se si tratta di una macchia già secca o di sangue abbondiamo. Ora lasciamo agire per circa 1 ora, così il detergente potrà penetrare nelle fibre. Passato il tempo non dovremo fare altro che usare l’aspirapolvere. Esatto. Non dovremo né strofinare né fare ulteriori passaggi. In pochi istanti vedremo che la macchia è completamente sparita.

Quindi, ecco il detergente segreto della nonna che ci aiuta a salvare i tappeti dalle macchie più ostinate. Se le macchie non sono fresche ma secche potrebbe essere necessario ripetere il trattamento. Ricordiamoci sempre di pulire bene l’aspirapolvere prima e dopo questo trattamento. Se usiamo aspirapolveri con serbatoio ad acqua possiamo aggiungere qualche goccia di olio essenziale. Così non solo aspireremo via il detergente ma lasceremo un profumo inebriante sul tappeto.

Approfondimento

Tappeto si o no in casa? Ecco i pro e i contro

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te