Ecco il brano musicale tanto apprezzato dai gatti grazie al quale si rilassano e fanno le fusa

Quando i nostri felini sono tesi e irrequieti, ci vorrebbe un espediente adatto a risolvere le situazioni più difficili da gestire. Uno di questi momenti può essere un lungo viaggio in macchina oppure una cena in famiglia con bambini. Il gatto infatti potrebbe essere infastidito o addirittura spaventato dai rumori e dalle voci. Infatti, preferirebbe un luogo isolato e silenzioso anziché il posto in cui si trova.

Capita spesso, inoltre, che questo stato di ansia e nervosismo nei gatti perduri più a lungo del dovuto nonostante il viaggio o la cena siano terminati. Ma come fare per allentare la tensione e tranquillizzare il proprio amico? Ecco il brano musicale tanto apprezzato dai gatti grazie al quale si rilassano e fanno le fusa.

I suoni e l’udito dei felini

I gatti hanno un udito eccellente e di molto superiore a quello umano, tant’è vero che sono in grado di percepire un intervallo di frequenze che parte dai 20 hertz fino ai 65mila hertz. Per fare un confronto e capire l’eccezionale dote di cui sono provvisti, basti sapere che la soglia massima di udibilità nell’uomo è di 20mila hertz, quella di un cane è di 43mila. Quando un gatto dorme è in grado di percepire un topo che si muove anche a 20 metri di distanza. Inoltre, grazie al fatto che dispone di un padiglione auricolare mobile può ruotare le orecchie verso la fonte del suono e capirne la provenienza.

Ecco il brano musicale tanto apprezzato dai gatti grazie al quale si rilassano e fanno le fusa

I gatti dunque, per via del loro udito molto sensibile, non possono che avere delle reazioni ben precise nell’ascoltare la musica. Nel momento in cui gradiscono un brano sonoro, si rilassano e vogliono le coccole. Nel caso contrario i livelli di stress aumentano, si innervosiscono e scappano via.

È risaputo ad esempio che prediligono la musica classica a quella rock, jazz o pop, così come i suoni acuti e soprattutto quelli del violino.

Negli ultimi anni però, grazie ad uno studio chiamato Cats prefer species-appropriate music, si è scoperto che esiste la musica per gatti. Riguarda un brano specifico particolarmente apprezzato che non ha nulla a che vedere con le opere classiche. Si tratta di musica d’ambiente ed elettronica.

Il pezzo in questione si chiama “Widow” del musicista e compositore statunitense Jimmy LaValle, fondatore e unico membro del progetto musicale The Album Leaf. Pare, dalle tante testimonianze, che questo brano abbia un effetto positivo immediato e che riesca a rilassare ed intenerire i gatti donando loro tranquillità e benessere.

Il gatto comunica apertamente i suoi stati d’animo, l’importante è riuscire a cogliere i segnali che manda e magari ascoltare con lui il suo pezzo preferito.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te