Ecco i trucchi per conservare gli agrumi e averli a disposizione tutto l’anno da usare in mille ricette

Gli agrumi ci accompagnano per tutto l’inverno con i loro benefici. Tra spremute di arancia, insalate di agrumi, pompelmi e mandarini, la stagione sta per finire. Con l’estate, gli unici a restare ben attaccati ai loro alberi sono i limoni. Come possiamo, allora, godere delle vitamine degli agrumi anche con il caldo?

Non sarà necessario privarsi definitivamente di una bella spremuta d’arancia. Per prima cosa ci sono le varietà tardive. Poi, basta preservarle al meglio grazie a una conservazione accurata. Ma esistono anche altri modi per non rinunciare ad usare le arance e cugini. Ecco i trucchi per conservare gli agrumi e averli a disposizione tutto l’anno da usare in mille ricette.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Scatola o cesto basta che sia areato

Ogni agrume ha conformazione specifica tale che necessita di un conservazione diversa. Arance, cedri, pompelmi e limoni sono più semplici da mantenere freschi poiché hanno una buccia più spessa. Mandarini, clementine, mandaranci sono, invece, meno facili da conservare. Spesso, nella raccolta si rischia di portar via sempre un piccolo pezzo di buccia attaccata al picciolo. Questi è bene conservarli in frigorifero, ma l’uno sopra l’altro.

Per quanto riguarda arance, limoni etc. bisognerà avere un contenitore che lascia passare l’aria. Vanno bene le cassette di legno della frutta e ceste di grandi dimensioni. L’aria permette di asciugare l’umidità che si crea sulla buccia degli agrumi inducendo la formazione di muffe. Successivamente, sistemiamo gli agrumi in modo che non si schiaccino troppo tra loro. Poi, riponiamo il contenitore in un luogo fresco.

Ricordiamo che, per le arance, esistono delle varietà tardive. In Italia si coltivano le arance Valencia e la Ovale calabrese che arrivano fino a giugno.

Ecco i trucchi per conservare gli agrumi e averli a disposizione tutto l’anno da usare in mille ricette

Se quello che desideriamo è avere spremute d’arancia in pieno agosto, ecco come fare. Grazie alla ricerca sviluppata dall’Università di Siviglia, si è scoperto che è possibile congelare il succo appena spremuto di alcuni agrumi conservandone i benefici nutrizionali.

Addirittura sarebbe evidente un maggiore assorbimento dei carotenoidi e degli antiossidanti contenuti nel succo di agrumi. Oltre al succo appena spremuto, è possibile congelare le arance intere con maggiori possibilità di utilizzo in cucina.

Al momento dell’uso si può attendere lo scongelamento del succo (in semplici sacchetti o contenitori da freezer), oppure tritare il tutto in un mixer. Ecco che avremo ottenuto una granita di arance fresca. Si consiglia di conservare il succo in piccole dosi singole, in modo da scongelarle poco a poco.

Per quanto riguarda la scorza delle arance, può essere candita o messa sotto spirito e usata per altre ricette dolci. Del resto delle arance, perché non fare una magnifica marmellata.

Approfondimento

Ecco perché́ non si dovrebbero buttare le bucce delle arance per dieci utilizzi alternativi

Consigliati per te