Ecco i trucchetti infallibili per conservare lo scalogno e averlo fresco tutto l’anno

La cucina italiana è una delle migliori al mondo nel creare condimenti per primi e secondi piatti. E il merito è tutto dei prodotti tipici della nostra tradizione. Oggi noi di Proiezionidiborsa parleremo proprio di uno di questi prodotti: lo scalogno. Spesso lo preferiamo alla cipolla per il sapore deciso ma in pochi sanno che con gli accorgimenti giusti può resistere per mesi in dispensa. Ed ecco i trucchetti infallibili per conservare lo scalogno e averlo fresco tutto l’anno.

Come conservare lo scalogno

Per conservare lo scalogno abbiamo diverse possibilità. Se pensiamo di mangiarlo in tempi brevi possiamo utilizzare il frigorifero. Peliamo bene lo scalogno e mettiamolo in un contenitore di vetro coperto. Manterrà intatto il suo aroma per qualche giorno e il suo odore non contaminerà gli altri cibi.

Se invece vogliamo mantenerlo fresco a lungo e utilizzarlo quando ne abbiamo più bisogno dobbiamo scegliere un luogo della casa fresco e asciutto. Prendiamo un piccolo cestino di legno o di vimini, ricopriamo l’interno con della carta assorbente e appoggiamo dentro i bulbi. Se il tasso di umidità è basso resisteranno per diversi mesi.

Ecco i trucchetti infallibili per conservare lo scalogno e averlo fresco tutto l’anno: proviamo sott’olio

Se abbiamo il tempo necessario possiamo anche provare a conservare lo scalogno sott’olio. Prendiamo lo scalogno, del sale grosso (la proporzione deve essere di 40 grammi ogni 2 etti di scalogno), dell’aceto e dell’olio d’oliva.

Tagliamo i bulbi e mettiamoli in un contenitore con il sale grosso. Copriamo il tutto e facciamo riposare per un paio di giorni. È il tempo necessario per eliminare i liquidi.

Trascorse le 48 ore asciughiamo lo scalogno e rimettiamolo nello stesso contenitore, questa volta con l’aceto. Altri due giorni di pazienza e un’altra asciugatura e possiamo passare nei barattoli a chiusura ermetica. Mettiamo i bulbi nel recipiente di vetro e aggiungiamo olio, sale e un pizzico di pepe. Tappiamo e mettiamo a riposare nel solito luogo asciutto e riparato dal sole.

Abbiamo appena realizzato il condimento ideale per i nostri piatti a base di carne e di pesce.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te