Ecco i segreti che molti ignorano per far durare più a lungo la bellissima Stella di Natale

Pochi giorni ancora e in tutte le case ci saranno gli addobbi natalizi che coloreranno di gioia e felicità le case di molti italiani. Non potrà mancare tra le varie preferenze uno dei simboli natalizi più apprezzati, la Stella di Natale.

Questa pianta ornamentale originaria del Messico è uno degli addobbi preferiti da regalare e da regalarsi. La sua bellissima fioritura che colora le foglie di rosso vellutato, va dal mese di novembre fino ai primi accenni di primavera.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

La maggior parte delle piante non riescono a resistere più di 2 o 3 mesi ma non tutti sanno o ignorano che ci sono dei segreti per far durare la Stella di Natale molto più a lungo.

Non serve essere esperti in giardinaggio per poter aiutare questa pianta a vivere più a lungo

Scientificamente chiamata Euphorbia pulcherrima, la Stella di Natale, nota anche come Poinsettia è una pianta ornamentale molto delicata e non facile da coltivare.

Basta poco per vedere la nostra pianta con le foglie che iniziano ad arricciarsi e a cadere o addirittura con la muffa tra un ramo e un altro o tra i fiori. Ci sono dei piccoli segreti che possono evitare di far morire la nostra pianta e addirittura rivederla anche l’anno successivo bella, sana e in fioritura.

Ecco i segreti che molti ignorano per far durare più a lungo la bellissima Stella di Natale

La nostra bellissima pianta di Natale dovrà essere collocata in uno spazio dell’appartamento con particolari condizioni. Per farla crescere in piena salute con i colori vividi e splendenti deve essere posta per la maggior parte della giornata al buio. La posizione ideale è quella con una buona luminosità per non più di otto ore e mai con il sole diretto.

Come come la maggior parte delle piante d’appartamento non sopporta temperature troppo rigide e neanche quelle troppo calde. Quindi bisogna prestare attenzione a non riscaldare l’appartamento al di sopra dei circa 22°C ma neanche scendere al di sotto dei circa 14°C.

Va regolarmente innaffiata con un po’ d’acqua ogni qualvolta il terreno risulta asciutto ed è preferibile concimarla ogni 20 giorni per aiutare la fioritura. Dopo l’inverno, in primavera la Stella di Natale può essere potata tagliando i rami di almeno 10 cm dal fusto.

Successivamente può essere rinvasata in un vaso poco più grande e lasciata all’ombra nei mesi più caldi. Con l’arrivo dell’autunno, si potrà iniziare a concimare e a portare all’interno la pianta che dopo poco inizierà a fiorire.

Approfondimento

Non dovremmo assolutamente lasciarci scappare questi sconti eccezionali su questi articoli di lusso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te