Ecco i motivi del perché si prova prurito dopo una doccia 

A chi non è mai capitato, dopo una rilassante doccia calda, di provare una particolare sensazione di prurito? Nella maggior parte dei casi è un fenomeno normale causato dal seccarsi della pelle, ma alcune volte potrebbero essere causato da particolari allergie.

La pelle umana ha lo scopo di proteggere il nostro organismo da agenti esterni pericolosi, ma nonostante questo è molto delicata. Spesso infatti si sviluppano reazioni cutanee fastidiose come il prurito. In questo articolo vedremo assieme il perché.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Ecco i motivi del perché si prova prurito dopo una doccia

Il motivo più comune di questa sensazione è il seccarsi della pelle. Benché sembri strano, un getto di acqua molto caldo può portare alla rimozione di quello strato oleoso, presente sulla nostra pelle. La cute infatti produce una secrezione che funge da barriera contro gli agenti esterni nocivi per la nostra salute; rimossa questa, la pelle rimane asciutta, indifesa e irritata. La derivazione patologica di questa condizione si dice xerosi, i cui sintomi sono: prurito, arrossamenti e dolorose screpolature.

Un altro motivo potrebbe essere la dermatite da contatto o particolari allergie scatenate da alcune sostanze contenute nei detergenti e nei detersivi usati. Mentre la dermatite si presenta come una lieve irritazione della pelle occorre fare attenzione ad una possibile allergia. Questa si manifesta come fastidiose macchiette rosse simili a puntini accompagnate generalmente da forte prurito nelle zone più sensibili della pelle, come l’incavo dei gomiti.

Infine potrebbe trattarsi di prurito acquagenico. Questa rara condizione rende la pelle estremamente sensibile all’acqua, causando disagio su tutto il corpo. Quando si soffre per questa tipologia di orticaria non è necessario il contato con l’acqua, bastano un intenso esercizio fisico o una giornata particolarmente umida.

Cosa fare

Le soluzioni in generale sono molto semplici. Per risolvere il prurito basterà banalmente provare ad abbassare la temperatura dell’acqua (salvaguardando lo stato oleoso) o cambiare i detergenti usati (preferibilmente ipoallergenici).

Mentre se si sospetta di essere allergici all’acqua (prurito acquagenico) ci si dovrà rivolgere ad un dermatologo o allergologo per la prescrizione di alcuni antistaminici.

Ecco spiegati i motivi del perché bisogna fare attenzione se si prova prurito dopo una doccia.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te