Ecco i modi che nessuno immagina per utilizzare il concentrato di pomodoro

Il tubetto di concentrato di pomodoro non manca mai, in quasi tutte le dispense italiane. Spesso si pensa che non sia un prodotto di qualità, ma questa è una diceria. Dipende ovviamente dalla tipologia del prodotto, dalla marca, dalla lavorazione e dai pomodori che sono stati usati.

Breve storia dei derivati del pomodoro

Questa storia è tutta italiana. L’industria dei derivati del pomodoro è nata in Italia alla fine del diciannovesimo secolo. Sebbene questo alimento sia di origine americana, lo Stivale lo ha reso da subito protagonista indiscusso della gastronomia tradizionale. Questo per dire quanto sia discutibile il concetto stesso di tradizione. La conservazione del pomodoro avviene tramite diversi metodi, sia industriali che casalinghi. La prima industria di questo tipo nacque a Torino nel 1857, fondata da Francesco Cirio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il concentrato è uno dei tanti modi per conservare il pomodoro.
Al di là delle ricette classiche, ecco i modi che nessuno immagina per utilizzare il concentrato di pomodoro.

Utilizzi inaspettati

Il concentrato di pomodoro si usa di solito per la preparazione di sughi e stufati. Tradizionalmente si utilizza nella preparazione del ragù alla bolognese.
Tuttavia si può usare in molti modi, che pochi conoscono.

  • Come bevanda

Prendere 100 grammi di concentrato di pomodoro e diluire con dell’acqua fredda, finché non si ottiene una consistenza liquida. Versare il tutto in un contenitore e unire il succo di un limone.

Poi aggiungere un ciuffetto di prezzemolo fresco, un pizzico di sale e un pizzico di zucchero.
Dopodiché frullare tutto con un frullatore a immersione, fino ad ottenere una consistenza leggermente spumosa. Servire in un bicchiere pieno d ghiaccio.

Ecco un aperitivo inaspettato e rinfrescante.

  • Come salsa d’accompagnamento

Mettere 100 grammi di concentrato di pomodoro in un contenitore, con uno spicchio d’aglio, un cucchiaio di olio extravergine, un tappino di aceto di vino, un cucchiaino di zucchero, un pizzico di sale, un pizzico di pepe nero e qualche foglia di basilico. Frullare il tutto con un frullatore a immersione, aggiungendo un filo d’acqua, fino a raggiungere una consistenza cremosa.

Questa salsa fresca va bene per accompagnare fritture di ogni tipo o per dare un sapore speciale ad hamburger e panini.

Ecco i modi che nessuno immagina per utilizzare il concentrato di pomodoro.

Consigliati per te