Ecco i 3 pesci di stagione con più omega-3 da mangiare a luglio

È sempre preferibile consumare i prodotti che la natura offre nei diversi periodi dell’anno piuttosto che scegliere cibi sottoposti a processi di conservazione. Conviene infatti seguire la stagionalità di frutta, verdura e altri alimenti  piuttosto che comprare quelli di provenienza estera . Allo stesso modo si dovrebbe preferire il pesce di stagione per assicurarsi una qualità superiore, oltre ad un sapore più autentico.

I prodotti ittici disponibili in particolari periodi dell’anno presentano inoltre il vantaggio di essere più economici perché non comportano i costi di importazione. Pertanto ecco i pesci di stagione con più omega-3 da mangiare a luglio a cui dare la precedenza rispetto ad altre specie.

E deve scegliere con particolare cura cosa inserire nel proprio regime alimentare soprattutto chi già presenta depositi di placche aterosclerotiche. Non tutti i prodotti ittici sono ugualmente indicati in presenza di specifiche patologie cardiovascolari o di disturbi più comuni. Infatti secondo gli Esperti “Ecco quali tipi di pesce mangiare con il colesterolo cattivo alto e cosa fare con salmone  e spigola, calamari e cozze”.

Ecco i 3 pesci di stagione con più omega-3 da mangiare a luglio

Se si conosce la stagionalità del pesce è possibile acquistare le specie presenti nel mar Mediterraneo durante i mesi estivi. Ciò consente anche di spendere meno soldi perché non vi è l’aggravio delle spese di trasporto e di conservazione di prodotti provenienti da altre zone. Inoltre il nostro mare offre un’enorme varietà di pesce azzurro il cui consumo regolare garantisce il giusto apporto di grassi omega-3.

Secondo il calendario della stagionalità le specie che popolano il Mediterraneo nel mese di luglio sono orata, pesce spada, vongole, sardine, spigole, sugarelli, triglie. E ancora tonno, nasello, dentice, alici, cefali, saraghi, scampi, sogliole, totano, granchi, mormore e gamberetti. Fra questi in elenco quelli in cui si riscontra una notevole presenza di omega-3 sono il tonno, le alici e le sardine. Infine “Ecco un pesce magro per bambini e anziani ricco di omega-3, proteine e ferro” che dovrebbe comparire in tavola almeno 2 volte a settimana.

Approfondimento

Sembra incredibile ma basta cenare a quest’ora per 3 mesi per abbassare la pressione alta, la glicemia e il colesterolo LDL

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te