Ecco i 3 giochi semplici ma infallibili per spiegare ai bambini l’importanza di lavarsi le mani

Quello che sapevamo ma che è stato rafforzato durante questo periodo è l’importanza dell’igiene sotto tutti i punti di vista. Della casa e di noi stessi. Non a caso, in un precedente articolo, abbiamo parlato della crescita delle vendite di tutti quei prodotti utili per disinfettare.

Ma l’igiene e l’importanza di lavarsi accuratamente le mani è un insegnamento che i bambini non apprendono con molta voglia. Toccando qualsiasi cosa vedano, soprattutto fuori dal nostro controllo sempre vigile, a volte si dimenticano di seguire questa semplice ma efficace regola.

Come fare, dunque, affinché i bambini apprendano con facilità l’importanza di lavarsi frequentemente le mani? Giocando, naturalmente. I bambini inoltre adorano essere stupiti e imparare divertendosi. Ecco i 3 giochi semplici ma infallibili per spiegare ai bambini l’importanza di lavarsi le mani.

Il gioco dell’acqua, pepe e sapone

Occorrente: acqua, pepe e sapone

Prendiamo un piatto fondo, versiamo dell’acqua e aggiungiamo il pepe. In questo modo i bambini associano il pepe ai batteri e ai germi. Facciamo toccare con il dito l’acqua contenente il pepe e vedrà che non succederà nulla, anzi il dito sarà “sporco”. Ora arriva il bello. Facciamo intingere il dito al bambino di sapone e lasciamo che esso tocchi l’acqua. Quello che succede è che automaticamente il pepe si allontanerà a effetto circolatorio. In questo modo, i nostri bambini vedranno con i loro occhi che i “batteri” e i “germi” scappano via grazie al sapone.

Acqua pennarelli e tovagliolo

Occorrente: acqua, pennarelli e tovagliolo

Facciamo posizionare al bambino la sua mano sopra il tovagliolo e con il pennarello nero tracciamo la sua sagoma. Apriamo il tovagliolo a metà e la sagoma sarà anche sugli altri lati. Con un pennarello rosso disegniamo delle macchie sulla sagoma della mano che appare con il tovagliolo aperto. Richiudiamo il tovagliolo e versiamo dell’acqua su un piatto. Immergiamo il tovagliolo con la parte della sagoma “pulita” rivolta verso di noi. Ciò che succederà è che i bambini vedranno che anche nella mano pulita in realtà ci sono i germi e i batteri.

Acqua, brillantini e sapone

Occorrente: acqua, brillantini e sapone

Facciamo sporcare le mani di brillantini e facciamole immergere in una ciotola d’acqua. Il risultato sarà che una quantità di brillantini sarà tolta solo con l’acqua ma, appunto, non del tutto. Mettiamo del sapone sulle mani e dopo facciamo risciacquare. Ecco che il bambino vedrà che solo con il sapone tutti i brillantini sono andati via.

Questi sono gli esempi pratici di come imparare divertendosi. Ecco i 3 giochi semplici ma infallibili per spiegare ai bambini l’importanza di lavarsi le mani

Consigliati per te