Ecco gli incredibili consigli per capire quali medicinali non possono mancare nel nostro bagaglio per qualsiasi viaggio

Quando ci si mette in viaggio è importante farlo in modo organizzato, decidendo bene cosa portare e cosa no. Avere un bagaglio mal fatto da gestire, magari con troppe cose dentro, è un’inutile angoscia che finirebbe col rovinarci la vacanza. Partire con troppo poco, al contrario, rischia di rovinarci l’esperienza e di obbligarci a risolvere problemi a cui avremmo potuto pensare prima di partire.

Tutto questo vale anche e soprattutto per i medicinali. Quali sono le categorie su cui concentrarsi? Cosa non può mancare nel nostro kit di sopravvivenza da viaggio? Ecco gli incredibili consigli per capire quali medicinali non possono mancare nel nostro bagaglio per qualsiasi viaggio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Tenendo sempre conto che per alcuni medicinali, soprattutto gli antibiotici, è necessaria la ricetta medica. E che è sempre meglio consultarsi con il dottore di famiglia per essere certi di fare acquisti ancora più oculati.

Ecco gli incredibili consigli per capire quali medicinali non possono mancare nel nostro bagaglio per qualsiasi viaggio

Prima di tutto non può mancare qualcosa per il mal di testa. È uno dei disturbi più comuni, i rimedi non richiedono quasi mai ricetta, e non ci sono controindicazioni esagerate. Il consiglio è di prendere antidolorifici o antinfiammatori generici, che coprano oltre alla testa eventuali mal di denti o sintomi influenzali.

È consigliabile anche avere con sé un antibiotico ad ampio spettro, per coprire il maggior numero possibile di scenari. Ricordiamo solo di consultare sempre il medico, anche perché è necessaria la ricetta, di stare attenti a cosa mangiamo e di portare abbastanza compresse per un ciclo completo.

Fondamentale, poi, occuparsi di difendere l’intestino. Per molti adeguarsi alla dieta di posti diversi è uno shock che si ripercuote subito sul  basso ventre. Inoltre anche lo stress nervoso spesso può dare sintomi di tipo intestinale. Ecco perché non può mancare qualcosa che combatta la diarrea e che ripristini l’equilibrio naturale della flora batterica.

Allo stesso modo è importante pensare anche allo stomaco. Il problema potrebbe essere qualcosa che mangiamo durante il viaggio, o forse un regime di dieta sregolato. Oppure semplicemente fastidi cronici come la gastrite. Quale che sia la risposta, è bene avere sempre in valigia gastroprotettori, antiemetici e farmaci che contrastino bruciore e indigestione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te