Ecco gli emozionantissimi itinerari da sperimentare quest’estate per poter visitare uno dei santuari più famosi del Mondo

Moltissimi di noi hanno risentito negativamente delle restrizioni legate alla pandemia tuttora in corso. In particolare, il primo lockdown ha pesato molto, soprattutto sulla nostra linea, data la tendenza molti a lasciarsi un po’ andare in casa. Come riuscire quindi ad espiare i nostri piccoli “peccati di gola”?

Una delle possibili risposte è quella di dedicarsi al trekking, possibilmente in luoghi bellissimi e scenografici. Allora, ecco gli emozionantissimi itinerari da sperimentare quest’estate per poter visitare uno dei santuari più famosi del Mondo. Scopriamo subito di cosa stiamo parlando.

Un percorso famoso in tutto il Mondo

Al Mondo esistono moltissime persone che compiono, almeno una volta nella vita, un pellegrinaggio in uno dei luoghi più famosi della cristianità. Tra questi spicca sicuramente il cammino di Santiago de Compostela, da percorrere rigorosamente a piedi, in bicicletta oppure a cavallo.

Attraverso questo itinerario si può chiedere il perdono per i propri peccati, ritrovare la serenità e godersi dei paesaggi e delle esperienze veramente uniche.

Questo percorso è talmente famoso da attirare ogni anno più di 300.000 persone, volenterose di visitare il famoso santuario. Prima di iniziare questo cammino è però importante sapere che per arrivare a Santiago si possono seguire tre percorsi principali, di lunghezze e difficoltà differenti.

Ecco gli emozionantissimi itinerari da sperimentare quest’estate per poter visitare uno dei santuari più famosi del Mondo

Quindi, quali sono i principali percorsi da seguire e che livelli di difficoltà presentano? Sono principalmente tre gli itinerari da seguire per arrivare al famosissimo Santuario di Santiago de Compostela.

Il percorso più famoso è sicuramente quello francese, che si snoda per 800 km circa a partire dal piccolo Comune di Saint-Jean Pied de Port. Composto da 25 tappe circa, è uno dei percorsi meno difficili ed è quindi consigliato tanto ad esperti quanto a neofiti.

Al contrario, il cammino del nord è più antico e impegnativo, e si snoda tra le Regioni delle Asturie e della Galizia. Prima di affrontare questo percorso sarà meglio informarsi bene riguardo alle sue asperità, rappresentate in particolare da continui dislivelli e da un clima particolarmente rigido.

Di difficoltà forse persino maggiori è il percorso portoghese, che parte da Ponte Lima e si snoda per 750 km circa. Con poche segnalazioni e strutture in cui pernottare, questo è l’itinerario che solamente gli amanti dell’avventura dovrebbero intraprendere. Insomma, non resta che scegliere un percorso.

Approfondimento

Quest’estate dobbiamo assolutamente visitare questo antico e stupendo borgo a strapiombo sul mare che ci ruberà il cuore

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te