Ecco l’errore da non commettere assolutamente quando si ha un cane in casa, perché si rischia seriamente di farlo ammalare

Avere un cane in casa cambia la vita. È come un bambino, che ha bisogno di coccole costanti, di affetto e di attenzioni. Cambia la nostra routine e cambiano i nostri spazi. Cambia anche il modo di vivere e pulire la casa.

Chi ha un cane sa che un ambiente sano e pulito migliora la qualità della vita. L’igiene deve essere molto accurata, dato che batteri e sporcizia entrano in casa ogni volta che il nostro cane torna dalla consueta passeggiata. Soprattutto per la perdita di pelo, si pulirà più di una volta al giorno.

Come pulire gli accessori del cane con prodotti naturali

Ecco l’errore da non commettere assolutamente quando si ha un cane in casa, perché si rischia seriamente di farlo ammalare.

I nostri cani hanno tantissimi accessori e giocattoli. È importante igienizzare tutto periodicamente e con costanza per evitare che si ammalino. Vediamo come pulire gli accessori del cane.

Copertina, cuccia, giocattoli

È normale che con il passare dei giorni la copertina emani un cattivo odore. Prima di lavarla, sarà importante scuoterla, per eliminare tutti i peli. Possiamo lavare la copertina a mano, in una bacinella, con acqua calda e sapone di Marsiglia, o acqua e aceto. Oppure in lavatrice a 40°, con un detersivo delicato e bicarbonato.

La cuccia del cane può avere varie dimensioni e diversi materiali. Pulirla costantemente vuol dire far vivere il cane in un ambiente sano e pulito.

Iniziamo con il pulire la cuccia da eventuali peli. La cuccia in stoffa può essere sterilizzata con un elettrodomestico a vapore o, se non lo abbiamo in casa, può essere lavata in lavatrice a 40°.

Per la cuccia in vimini, invece, ci serve acqua, mezzo limone e sale. Strofiniamo con un panno ben strizzato l’interno e l’esterno.

Al termine del lavaggio passiamo l’olio di lino per lucidare la cuccia.

I giocattoli in stoffa possono essere lavati in lavatrice, mentre quelli in nylon e plastica lasciati in ammollo, per trenta minuti, in acqua e antibatterico delicato. L’omportante è lasciarli asciugare bene prima di darli al nostro cane.

Collare, pettorina, guinzaglio e ciotola

La pettorina, il guinzaglio e il collare possono essere di vari materiali. Pelle, nylon e tela.

Gli accessori in pelle non andrebbero mai lasciati in ammollo. Ma se sono molto sporchi possiamo lavarli con acqua e aceto, o acqua e bicarbonato, o acqua e shampoo per cani. Lo stesso trattamento vale anche per gli accessori in nylon e tela.

La ciotola del cane va lavata una volta al giorno. Vanno eliminati tutti i residui di cibo con una spugnetta e lavati con una soluzione di acqua, bicarbonato e sale.

Ecco l’errore da non commettere assolutamente quando si ha un cane in casa, perché si rischia seriamente di farlo ammalare: pulire nel modo sbagliato i suoi accessori.

Consigliati per te