Ecco da quando è disponibile il 730 precompilato 2020

Si avvicina il momento della dichiarazione dei redditi e ciascun contribuente fa i conti con le entrate e le spese sostenute. Ecco da quando è disponibile il 730 precompilato 2020.

La prima data utile per il 730 precompilato

Quest’anno, a causa dell’epidemia da coronavirus, le date per la presentazione del modello 730 hanno subito alcune variazioni. Malgrado i concessi posticipi, abbiamo in precedenza visto quanto possa essere conveniente presentare in anticipo la dichiarazione dei redditi quest’anno. La finalità risiede nei rimborsi che ciascun contribuente potrebbe ricevere come segnato qui. Sul portale dell’Agenzia delle Entrate, l’accesso all’area dedicata si potrà effettuare a partire dal prossimo 5 maggio 2020. Ecco da quando è disponibile il 730 precompilato 2020 quest’anno. A partire dalla prossima settimana, accedendo alla propria area personale in piattaforma, il contribuente potrà compilare tutti i dati richiesti.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Gli scaglioni per i rimborsi Irpef

Come sappiamo, quest’anno sarà possibile inviare il 730 precompilato entro il 30 settembre in ragione dei posticipi legati al coronavirus. Il rimborso che spetta a ciascun contribuente sarà presente nella busta paga del mese successivo a quello di invio del modello. Questo vuol dire che chi presenta il 730 precompilato entro il prossimo 31 di maggio, potrà beneficiare del rimborso Irpef entro il mese di luglio. Quest’anno, i rimborsi seguiranno degli scaglioni temporali che dovrebbero essere ripartiti all’incirca nel seguente modo:

  • presentazione entro il 31 maggio, rimborso entro il mese di luglio;
  • presentazione della dichiarazione entro il 30 giugno, rimborso con busta paga di luglio. I pensionati dovranno attendere il mese di settembre;
  • presentazione entro il 31 luglio, rimborso con busta paga di agosto, quindi a settembre. Ai pensionati spetterà nel mese di ottobre;
  • presentazione entro il 30 settembre, rimborso Irpef in busta paga di ottobre. Per i pensionati a dicembre.

CAF e professionisti operativi anche da remoto

Come avevamo già accennato, è possibile che i tempi tecnici di lavorazione facciano slittare anche i rimborsi per i ritardatari della dichiarazione dei redditi. Pertanto, chiunque fosse già pronto alla presentazione della modulistica, potrebbe approfittare del vantaggio temporale ed accelerare i tempi dei rimborsi. È utile ricordare che molti centri CAF e professionisti sono operativi a distanza e che il contribuente potrebbe avvalersi dei loro servizi anche da casa. Ecco da quando è disponibile il 730 precompilato 2020 quest’anno.

Consigliati per te