Ecco cosa seminare ora nell’orto per fare il pieno di vitamina C in autunno

I mesi estivi sono periodi di grande fermento per chi ama curare il giardino e l’orto. È importante lavorare con costanza, per permettere alla frutta e alla verdura di crescere sana e rigogliosa.

Pomodori, zucchine, cetrioli. Sono queste le 3 verdure dell’orto che aiutano a combattere caldo e disidratazione in estate. Ma questi sono anche i mesi dove iniziare a seminare e piantare tutto quello che andremo a raccogliere in autunno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Ecco cosa seminare ora nell’orto per fare il pieno di vitamina C in autunno

Noi di ProiezionidiBorsa, abbiamo sempre sostenuto che “a salute passa anche dalla tavola”. Infatti, consumare frutta e verdura di stagione, ci fornisce una serie di elementi nutritivi, indispensabili per il benessere del nostro organismo.

In particolare tre ortaggi da piantare a luglio, e da raccogliere in autunno, aiutano il nostro corpo a rafforzare le difese immunitarie perché ricchi di vitamina C.

Il broccolo, un ortaggio di facile coltivazione, ma che regala grandi soddisfazioni. Ha bisogno di un terreno ricco di sostanze organiche e non ama i ristagni di acqua.

I broccoli sono ricchi di sali minerali, potassio, calcio, ferro, fosforo. Sono indicati in caso di stitichezza perché contengono molte fibre, infatti favoriscono e migliorano il transito intestinale.

Questo ortaggio, costituisce un’importante fonte di vitamina C, molto più delle arance. Cento grammi di broccoli coprono il fabbisogno giornaliero di una persona adulta.

Altri due ortaggi ricchi di vitamina C

Il secondo ortaggio che possiamo seminare a luglio e che raccoglieremo in autunno, è il cavolfiore. Molto diffuso negli orti italiani.

Un ortaggio che resiste bene alle basse temperature, ma teme il forte caldo. Infatti scegliamo sempre il posto più adatto dove piantare i semi.

I cavolfiori sono ricchi di minerali e garantiscono un buon apporto di vitamina C. All’incirca 50 mg per 100 grammi.

Ultimo ortaggio importante per le nostre difese immunitarie è il cavolo cappuccio. Facilmente riconoscibile, grazie alla sua forma tonda e compatta. Una pianta di facile coltivazione che può essere consumata cotta o cruda.

Un alimento ricco di fibre, ferro, omega 3 e omega 6. Anche il cavolo cappuccio è ricchissimo di vitamina C ed è in grado aumentare le difese del sistema immunitario per contrastare le infezioni.

Quindi ecco cosa seminare ora nell’orto per fare il pieno di vitamina C in autunno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te