Ecco cosa potresti rischiare quando mangi il poke

Anche in Italia è ormai poke-mania. Il colorato piatto hawaiano è quasi un must per la pausa pranzo. Complice sicuramente la sua reputazione di pasto salutare. Ma davvero mangiare il poke fa sempre bene? Non è esattamente così. Ecco cosa potresti rischiare quando mangi il poke.

Esplode la poke-mania 

Il poke (si pronuncia con l’accento sulla “e”) è un piatto di origine hawaiana. Il nome significa, letteralmente, “tagliare a pezzetti”. E proprio di pezzetti di pesce si tratta. Tonno o salmone crudo, generalmente, serviti sopra una generosa porzione di riso. Ma non è tutto qui: il pesce viene accompagnato da ogni genere di verdura e condimento. Cipolle, alghe wakame, avocado, edamame, mango, melograno, cavolo viola… c’è solo l’imbarazzo della scelta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Il piatto hawaiano è diventato una vera e propria mania, tanto che il giro d’affari globale del poke raggiungerà 1,94 miliardi di dollari entro il 2023, secondo StartupItalia. La passione degli italiani per il poke si evince anche dagli ordini sulle piattaforme di food delivery. Già nel 2019 Deliveroo avevo visto un incremento del 162% di ordini di poke, Glovo del 245%, Just East del 200%.

Il poke è davvero salutare?

La popolarità del piatto deriva anche dalla sua reputazione di pasto salutare. In effetti, una ciotola di poke è un piatto unico molto equilibrato. Fornisce carboidrati complessi, proteine, Omega 3 (importantissimi per il sistema cardiovascolare) e fibre. Il tutto con un apporto calorico abbastanza contenuto: in media 300 kcal per porzione.

Non sempre, però, il poke fa bene. In alcuni casi, può essere addirittura pericoloso per la salute. Il piatto è infatti preparato con pesce crudo, in cui possono annidarsi parassiti come l’Anisakis. Quest’ultimo è causa di gastriti, ulcere e reazioni allergiche. Ecco cosa potresti rischiare quando mangi il poke. È dunque importante scegliere ristoranti che offrono pesce freschissimo e, soprattutto, sottoposto ad abbattimento. Inoltre, il poke non sempre è adatto a chi è a dieta. Le salse possono infatti far lievitare il contenuto calorico. Per chi vuole stare attento alla linea, è meglio chiedere condimenti light.

E tu, sei curioso di provare il poke?

Consigliati per te