Ecco cosa non bisogna mangiare in gravidanza per non far correre gravi rischi al bambino e alla madre

La gravidanza è un momento unico e speciale per tutte le donne. Tuttavia, è anche un periodo molto particolare e delicato e le madri devono fare attenzione ai tanti rischi. Uno degli aspetti da controllare attentamente è senza dubbio l’alimentazione. Ecco cosa non bisogna mangiare in gravidanza per non far correre gravi rischi al bambino e alla madre.

I rischi e i comportamenti corretti da adottare

Il rischio dell’alimentazione in gravidanza riguarda principalmente i microorganismi che possono contaminare il cibo. I microrganismi più pericolosi sono: salmonella, virus dell’epatite A, listeria monocytogenes, toxoplasma, escherichia coli, norovirus e campylobacter.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come comportarsi quindi? Prima di tutto bisogna sempre lavarsi accuratamente le mani dopo aver toccato i cibi e prima di mangiare. Puliamo bene anche tutte le superfici della cucina, i ripiani del frigorifero e gli attrezzi che abbiamo usato per cucinare. Importantissima è l’acqua, beviamo e usiamo sempre e solo quella potabile. Laviamo sempre con cura frutta e verdura. Cuociamo sempre i cibi con molta attenzione e completamente: preferiamo in questo caso i fuochi e il forno, evitiamo invece il forno a microonde. Bisogna fare molta attenzione quando si toccano i cibi non lavati, il pesce, la carne cruda e i gusci delle uova.

I cibi devono essere consumati in fretta e sempre entro la data di scadenza. Gli avanzi scaldati a temperature alte per evitare possibili contaminazioni. Inoltre, facciamo attenzione a come disponiamo i cibi nei ripiani del frigorifero. Teniamo sempre separati i cibi pronti e già cotti da quelli crudi. Anche le diverse tipologie di prodotti crudi (carne, pesce, uova) vanno tenute ben separate fra loro.

Ecco cosa non bisogna mangiare in gravidanza per non far correre gravi rischi al bambino e alla madre

In gravidanza ovviamente bisogna evitare il consumo di alcol. Caffeina e teina devono essere ridotti. In generale, bisogna evitare il consumo di cibi poco cotti o crudi: carne, pesce (anche affumicato), uova (attenzione a tiramisù, maionese, ecc.) e frutti di mare. Attenzione anche ai salumi freschi e non stagionati (salsiccia, cacciatore). Per quanto riguarda i pesci preferiamo pesci più piccoli a quelli grossi e predatori (come per esempio il tonno). Le verdure crude possono essere consumate, ma dobbiamo lavarle perfettamente.

Per quanto riguarda il latte si può consumare solo quello pastorizzato e fresco, da evitare quello crudo. Tra i formaggi si possono mangiare quelli stagionati, quelli spalmabili (come lo stracchino) e la mozzarella. Non vanno invece bene i formaggi molli o semi molli poco stagionati, prodotti con latte crudo e che hanno croste e muffe (brie, gorgonzola). Infine, bisogna anche fare attenzione alle erbe aromatiche: lavare bene e consumare preferibilmente cotte.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te