Ecco cosa fare per coltivare le melanzane sul balcone di casa per avere un orto perfetto da fare invidia

Aprile e maggio sono tra i mesi migliori per coltivare la pianta della melanzana perché le condizioni ambientali saranno perfette per il suo sviluppo. È possibile quindi cominciare a piantarne i semi oppure prendere una pianta per metterla in balcone.

Essa si presenta con un fusto ramificato e rigido e la sua altezza oscilla tra gli 80 e i 100 cm. La melanzana, fa parte della famiglia delle Solanacea e proviene dall’Asia meridionale probabilmente dal sud dell’India.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Per questo motivo, le condizioni ambientali favorevoli per lo sviluppo di questa pianta sono quelle del clima mediterraneo. Inoltre, questo spiega il perché le melanzane crescano bene nella zona meridionale europea.

Ma cosa fare se si volesse prendere cura in modo autonomo e in casa di una pianta di melanzana? Ecco cosa fare per coltivare le melanzane sul balcone di casa per avere un orto perfetto da fare invidia.

La temperatura adatta per coltivare la melanzana

Prima di esaminare il modo corretto di coltivare in vaso nel balcone di casa propria le melanzane, sono utili alcune precisazioni. La temperatura migliore per coltivare la melanzana è tra i 15 e i 18 gradi durante la notte ed i 25 e i 28 gradi durante il giorno.

Non sono necessarie molte ore di luce anche se la sua esposizione al sole diretto può far bene. Bisogna solo tenere presente che è bene bene posizionare la pianta in una zona di penombra quando c’è l’alba o il tramonto.

In sostanza conviene posizionarla o a sud ovest o sud est. Entrando nel dettaglio ecco cosa fare per coltivare le melanzane sul balcone di casa per avere un orto perfetto da fare invidia.

Dimensioni del vaso e come innaffiarla

Bisogna cercare un vaso non più grande di 45 centimetri di diametro sul cui fondo è bene sistemare l’argilla espansa oppure un po’ di pietra pomice. In questo modo si favorirà il drenaggio, fondamentale per mantenere in salute la pianta.

Altra cosa importante è il terriccio che dovrà essere neutro e ben nutrito. Inoltre, bisogna fare molta attenzione a come innaffiarle perché le irrigazioni dovranno essere fatte spesso in modo abbondante e costante. Piccola accortezza è stare attenti che le foglie non si bagnino. Inoltre, quando la si innaffia è bene tenere a mente che la melanzana è una pianta che soffre per mancata traspirazione del terreno.

In questo senso è molto vulnerabile all’attacco di funghi e muffe come l’oidio e la peronospora. Quindi, per questa ragione, è fondamentale che sia ben idratata da un lato ma che non si creino ristagni dall’altro.

Quando è cresciuta a sufficienza bisogna crearle un sostegno

Infine, quando la pianta sarà cresciuta, è necessario legarla ad un sostengo come un bastone o una canna affinché possa continuare a svilupparsi in altezza.

L’idea di un sostengo è semplicemente per proteggerla dal vento e dal peso dei suoi frutti. In conclusione, ecco cosa fare per coltivare le melanzane sul balcone di casa per avere un orto perfetto da fare invidia.

Consigliati per te