Ecco cosa dice un’indagine sull’efficacia di 8 prodotti anticellulite in commercio

La cellulite è una condizione che colpisce tra l’80 e l’85% delle donne e una piccola percentuale di uomini. Si manifesta con la cosiddetta pelle “a buccia di arancia” e principalmente su glutei, cosce, fianchi, zona pelvica e addominale. Tutt’oggi, la comunità scientifica non è pienamente concorde nel definirne la natura e le cause, che sono prettamente ipotetiche.

Nel tentativo di arginare il fenomeno, molte donne ricorrono ai prodotti anticellulite sotto forma di sieri, creme o gel. La loro efficacia è spesso messa in discussione. Ci si chiede se possano servire davvero a combattere la cellulite e, se sì, in che misura lo facciano. In tal senso, un’indagine condotta da Altroconsumo potrebbero fornire una risposta, almeno in merito ai prodotti che ha preso in considerazione.

L’elenco completo dei prodotti analizzati

  • Nivea Good-Bye Cellulite Gel
  • Geomar Crema Gel Effetto Urto
  • Nuxe Siero Snellente Anti-Cellulite
  • Lierac Body Slim Snellente
  • Biotherm Celluli Eraser
  • Collistar Crio-Gel Anticellulite
  • Clarins Body Fit Anticellulite
  • Shiseido Super Slimming Reducer Anti-cellulite

L’associazione ha selezionato prodotti delle fasce di prezzo più disparate. I costi vanno da 7,30 euro fino ad un massimo di 60,86 euro per una confezione di medie dimensioni.

Ecco cosa dice un’indagine sull’efficacia di 8 prodotti anticellulite in commercio

L’associazione per la difesa dei consumatori sostiene che questi prodotti anticellulite non avrebbero gli effetti miracolosi spesso promessi dalle pubblicità. I risultati ottenuti con una costante applicazione sarebbero in realtà minimi: l’aspetto della pelle e la circolazione sanguigna e linfatica migliorerebbero leggermente, nel migliore dei casi.

Come sempre nelle indagini di Altroconsumo, ogni prodotto è stato valutato con un punteggio da 0 a 100. Nessuno degli 8 selezionati e analizzati ha raggiunto una valutazione che superi la metà prevista per il totale.

Come Altroconsumo ha condotto l’indagine

Ogni punteggio è il frutto della media tra la valutazione data all’etichettatura del prodotto, alla prova in laboratorio e alla prova d’uso. Soffermiamoci sulle ultime due. La prima consiste, banalmente, in dei test condotti in laboratori specializzati. La prova d’uso necessita di 30 volontarie, che testano il prodotto per un lasso di tempo di 28 giorni applicandolo mattina e sera.

In questo caso, ciascuna di loro rispondeva a dei requisiti verificati da un dermatologo ed era tenuta a mantenere il proprio stile di vita durante il periodo di prova. Terminato quest’ultimo, le volontarie hanno risposto ad un questionario sulle caratteristiche del prodotto e sulla percezione della sua efficacia.

Secondo Altroconsumo, i risultati parlano chiaro: al momento non esisterebbero prodotti che possano influenzare l’andamento della cellulite in modo significativo. Proprio per questo sarebbe importante conoscere i comportamenti da adottare per riuscire ad arginarlo o a prevenirlo.

5 comportamenti da adottare per prevenire la cellulite

Come riportato dall’ISS (Istituto Superiore Sanità), la cellulite si tratta certamente di una condizione legata alla ritenzione idrica e pertanto ci sono alcuni modi per prevenirla o non aggravarla. Una corretta alimentazione e l’attività fisica ricoprono un ruolo di primo piano in questo processo. È molto importante anche non usare troppo spesso scarpe coi tacchi, evitare vestiti stretti e adottare una postura corretta.

Approfondimento

Per una pelle sempre giovane ecco la crema antirughe più conveniente da acquistare tra queste 12 secondo un’indagine

Consigliati per te