Ecco cosa accade alle nostre articolazioni quando si bloccano improvvisamente le dita

Quante volte durante il giorno, sentiamo il mitico “toc” delle dita che ci fanno sentire la loro presenza. È il famoso colpo del dito a scatto, che blocca il dito nella posizione piegata e, magari, ci preoccupa. Ecco cosa accade alle nostre articolazioni quando si bloccano improvvisamente le dita, a causa di alcune problematiche. E, non ci riferiamo solo all’età. Ecco l’analisi del fenomeno in questo articolo dei nostri Esperti.

Un uso costante delle mani in certi tipi di lavoro

Ecco cosa accade alle nostre articolazioni quando si bloccano improvvisamente le dita, magari per le ripetizioni dei movimenti. Premettiamo: non esiste ancora una causa sicura al 100% dell’origine del fenomeno del dito a scatto. Ma la scienza riconduce la maggior parte dei casi all’uso ripetitivo delle dita e delle loro flessioni, in determinate mansioni lavorative. Un esempio su tutti: i giardinieri di professione, che usano forbici e cesoie per buona parte del turno lavorativo. Sappiamo anche che questo fenomeno è assai comune nei pazienti che soffrono di artrite reumatoide.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Cosa accade tecnicamente al dito quando scatta

Ma, cosa accade effettivamente al nostro dito quando si blocca e provoca poi il sopracitato dito a scatto? Tecnicamente è uno dei tendini che, infiammandosi e gonfiandosi, provoca una flessione con la formazione di un nodulo sul palmo della mano. A questo punto, il tendine si sposta e può letteralmente uscire dalla guaina che lo protegge, nel momento della flessione del dito. Attenzione, però che, con un tendine assai gonfio, il dito si blocca. Ed ecco che per tornare a stenderlo, dobbiamo tirarlo, sentendo il famoso rumore, simile al grilletto di una pistola.

Come trattare curare il dito scatto

Nella maggior parte dei casi, per tornare alla normalità, soffrendone in maniera costante, occorre un intervento chirurgico. Ma, ci sono anche casi, in cui i medici possono intervenire con successo attraverso delle iniezioni specifiche. Queste sono soprattutto in grado di alleviare il dolore. Ricordiamo, come sempre, che trattandosi comunque di materia medica, è bene consultarsi con gli specialisti e non agire in autonomia.

Approfondimento

2 dei migliori lassativi naturali saranno sulle nostre tavole nelle prossime settimane

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te