Ecco come truccarsi per nascondere il doppio mento facilmente e 2 banali errori da evitare assolutamente ma che quasi tutti commettono

Chi di noi guardandosi allo specchio non nota dei difetti? Spesso accettarci così come siamo è molto difficile e tendiamo a focalizzarci sui nostri punti deboli. Non possiamo cambiare quello che siamo, ma certamente possiamo cercare di valorizzare la nostra figura mettendo in risalto ciò che amiamo di noi. Il make up è una chiave fondamentale che possiamo usare per celare qualche difetto che ci fa sentire a disagio. Molte persone possiedono il doppio mento. Questa condizione non è necessariamente legata a qualche chilo di troppo, ma può derivare anche da altre cause. Tra queste possono esserci fattori ereditari oppure la perdita di elasticità della pelle.

Qualunque sia la causa, potremmo provare a ridurre con qualche rimedio della nonna questo inestetismo che può metterci fortemente in imbarazzo. Oggi sveleremo qualche trucco per nasconderlo e qualche errore da evitare assolutamente per non ottenere l’effetto contrario.

Ecco come truccarsi per nascondere il doppio mento facilmente e 2 banali errori da evitare assolutamente ma che quasi tutti commettono

Il contouring, se fatto bene, addolcisce i lineamenti giocando con luci ed ombre. Usiamo una terra mat e mai satinata, oppure un buon fondotinta o una cipria scegliendo un colore leggermente più scuro rispetto al nostro incarnato. Applichiamolo ai lati del viso in modo da definire l’osso tra la mascella e il collo. Infine, sfumiamo il make up con un pennello, per dare al trucco un aspetto più naturale possibile.

Adesso, possiamo completare il make up puntando tutto sulle labbra che, trovandosi vicino al mento, non possono essere trascurate. Via libera a rossetti dai colori accesi e glossy che attirino l’attenzione proprio sulla bocca.

Occhio ai capelli

Il modo di portare i capelli può fare la differenza. Questi incorniciano il volto, pertanto scegliere un particolare taglio di capelli ci aiuterà. Sono perfetti i capelli lunghi, ma anche un taglio corto ed asimmetrico che allunghi il viso. Il taglio migliore da scegliere è quello scalato con le ciocche di capelli che cadono ai lati del volto. Questo sfina il viso rendendo meno evidente il doppio mento. Un altro escamotage è quello di raccogliere i capelli. In questo modo porteremo lo sguardo verso l’alto, attirando l’attenzione sullo sguardo anziché sul mento. Quindi sono perfette code alte, capelli cotonati e chignon.

Anche l’outfit conta. Per distogliere l’attenzione dal doppio mento, cerchiamo di indossare capi scollati in modo da attirare lo sguardo altrove. Sono perfette scollature profonde ma anche a barchetta, oppure una semplice camicia con un paio di bottoni slacciati. In alternativa, possiamo scegliere anche vestiti e maglie con applicazioni moderatamente appariscenti.

Gli errori più comuni

Ecco come truccarsi per nascondere il doppio mento facilmente, ma se non prestiamo attenzione a qualche errore tutti i nostri sforzi potrebbero vanificarsi. Uno degli errori più comuni che molte di noi commettono è quello di indossare orecchini pendenti. Per quanto siano favolosi, questi arrivano alla mascella attirando tutta l’attenzione proprio sul mento. Piuttosto, scegliamo orecchini al lobo sgargianti, in modo da spostare altrove lo sguardo.

Infine, cerchiamo di evitare i dolcevita che, anziché nasconderlo, attirano l’attenzione proprio sul doppio mento.

Approfondimento

A 50 anni valorizziamo così gli occhi incappucciati per uno sguardo subito più giovane

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te