Ecco come si rovinerebbe lo schermo di smartphone e tablet impiegando questi prodotti che molti sbadatamente usano

Il telefono portatile è un oggetto che fa parte del nostro quotidiano. Fino a qualche anno fa, nemmeno esistevano questi telefoni portatili. Si telefonava con il fisso, si scrivevano delle lettere oppure, se la comunicazione era urgente, si inviava un telegramma.

Con lo smartphone si può fare di tutto grazie anche alle app. Si aggiornano continuamente per offrire i servizi migliori. WhatsApp ad esempio sta introducendo una novità importante per quanto riguarda l’ascolto dei messaggi. Ciò che non era possibile fare finora, a breve sarà a disposizione di tutti.

Le macchie presenti sullo smartphone

Il cellulare è utile e pratico, ma ha anche bisogno di cure. Lo teniamo sempre a portata di mano e i nostri polpastrelli sono sullo schermo per diverse ore. In questo modo rilasciano le nostre impronte offuscando la chiarezza dello schermo. Potremmo avere perfino un vetro oled e ad alta definizione. Tuttavia, con le macchie di grasso rilasciate dalle dita si trasformerebbe in uno schermo a bassa definizione.

Bisogna allora pulire lo schermo. Tuttavia, ecco come si rovinerebbe lo schermo di smartphone e anche di tablet se si utilizzassero alcuni prodotti.

Il cellulare di un uomo potrebbe avere tracce di sudore, polvere, ruggine ecc. Quello di una donna piccole tracce di cipria, fondotinta, fard e sudore. Ma ci potrebbero essere anche tracce di inchiostro, colla dallo scotch, olio ecc. Su questa patina di grasso si appiccicano anche le polveri sottili e i gas di scarico presenti nell’aria. Una pulizia è allora necessaria.

Ecco come si rovinerebbe lo schermo di smartphone e tablet impiegando questi prodotti che molti sbadatamente usano

Fra i prodotti più utilizzati a torto per pulire lo schermo ne abbiamo alcuni. L’alcol, il detergente multiuso, il sapone o il detergente specifico per vetri. Si prende poi anche della carta igienica o un panno, spruzzando su di essi un po’ di prodotto. Infatti è sbagliato utilizzare i prodotti direttamente sullo schermo. Poi si passa la carta igienica, eliminando le tracce di sporco.

Tuttavia questa operazione è molto sconsigliata. Il motivo è legato alla strato presente su smartphone e tablet. Si tratta di uno strato sottilissimo antiriflesso, simile al trattamento presente sugli occhiali. Serve ad eliminare i riflessi della luce dallo schermo. Diventa così leggibile non solo di fronte ma anche di lato. Inoltre, eliminando i riflessi, permette una chiarezza di colore e contrasto maggiore sullo schermo.

Se utilizzassimo alcol, sapone, detergenti vari, questo strato si rovinerebbe completamente. La conseguenza è che il nostro schermo diventerebbe meno nitido e contrastato. La carta igienica inoltre lascerebbe piccole tracce di sottilissimi fili.

Come pulire lo schermo

Per pulire correttamente lo schermo di smartphone e tablet utilizziamo un panno in microfibra morbido. Applichiamo su di esso qualche goccia di acqua distillata e strofiniamo delicatamente. Altrimenti acquistiamo un prodotto specifico che è privo di sostanze dannose per lo stato antiriflesso.

Approfondimento

Molti sbagliano a ricaricare il cellulare e senza volerlo potrebbero causare incidenti domestici e rovinarlo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te