Ecco come si può scegliere il reggiseno giusto per un seno piccolo, abbondante oppure cadente e sentirsi più belle

Scegliere ogni giorno cosa indossare, come truccarci o come acconciare i capelli può essere un’impresa facile o meno. Se si ha del tempo a disposizione, infatti, si può guardare con calma nell’armadio per metterci qualcosa che ci stia bene. Lo stesso vale per il make up. Con la fretta si usano pochi trucchi, tipo rossetto, mascara e matita, sentendoci forse non a posto per il resto della giornata. A monte di questa routine quotidiana, però, c’è l’intimo. In occasioni speciali e particolari possiamo acquistare e indossare pizzi, merletti e così via. L’importante è sentirci a posto e sicure. Un capo intimo, però, che a volte può darci fastidio è il reggiseno. Potrebbe risultare troppo stretto, largo, con ferretto che taglia, dal tessuto irritante.

Non sempre la nostra taglia va bene per ogni marca. Per non parlare del fatto che a volte siamo un po’ più magre o più in carne o che il reggiseno, dopo molti lavaggi, non regge più come un tempo. Ogni donna ha un tipo di seno particolare e la sua scelta è importante. Oltre a valorizzare questa parte del corpo facendoci sentire più belle, può aiutarci nella postura. Anche una pressione giusta eviterebbe problemi alla ghiandola e alle spalle.

Ecco come si può scegliere il reggiseno giusto per un seno piccolo, abbondante oppure cadente e sentirsi più belle

Vediamo quali reggiseni potrebbero essere i più adatti per alcune tipologie.

Seno piccolo

Il seno piccolo di solito si nota in donne magre e minute, con varie eccezioni. In questo caso, un reggiseno con coppe imbottite e che sostenga e unisca il seno potrebbe andare bene. Il push up, quindi, potrebbe sostenerlo, ingrandirlo e valorizzarlo al meglio. Ottimo anche a balconcino, se il seno è piccolo e tondo.

Se il seno piccolo appartiene a una donna sportiva, ci sono modelli elasticizzati adatti per lo sport, molto comodi. Inoltre, in vario tessuto e anche in pizzo, un reggiseno adatto potrebbe essere quello a V, anche con fascia sottoseno.

Altre tipologie

Se si ha un seno prosperoso, il sostegno alla base è importante, ma anche delle spalline non sottili e segnanti lo sono. Da prediligere, quindi, quelle imbottite, larghe e distanziate. Il reggiseno può essere coprente e rigido e non elastico. Se si preferisce, si potrebbe scegliere anche con ferretto e piccola fascia sottoseno.

Seno cadente

Per vari motivi il seno potrebbe diventare vuoto e cadente. Si sa, per un fattore legato all’umore e non solo alla vestibilità, un seno sano e bello è l’ideale. In questo caso, comunque, un reggiseno adatto potrebbe aiutare. Basterebbe optare per un push up con scollatura in mezzo, dalle coppe piccole e imbottite. Ecco come si può scegliere il reggiseno perfetto per sostenere e valorizzare anche questo tipo di seno.

Lettura consigliata

Per una biancheria intima igienizzata e pulita ecco qualche rimedio della nonna e una dritta per la stiratura

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te