Ecco come si fa ad eliminare l’odore di uovo dalle stoviglie

 Consumatori seriali di uova, unitevi! Il nauseabondo odore di uova sulle stoviglie ha le ore contate. Non ci vuole un olfatto così sviluppato per percepire gli effetti nefasti che le uova producono sui materiali con cui vengono a contatto. Con il serio rischio aggiuntivo che l’odore si trasmetta in modo, oseremmo dire, virale all’interno della stessa lavastoviglie. Una contaminazione a tutto campo che potrebbe costringervi a ripetere il lavaggio più e più volte. Nel dettaglio, ecco come si fa ad eliminare l’odore di uovo dalle stoviglie.

Mix di aceto di vino bianco e limone

L’aceto di vino bianco è notoriamente uno tra i più economici e potenti alleati nelle pulizie della casa. Per cui, anche in caso di stoviglie uovo-resistenti, l’aceto è una soluzione di facile ulizzo. E’ sufficiente aggiungerne una piccola quantità all’acqua di ammollo dei piatti, e il gioco è fatto. Acqua alla quale può, sin da subito, essere aggiunto pure il consueto detersivo.

In alternativa o in aggiunta, anche un po’ di succo di limone può sortire effetti sorprendenti. Ma come mai questi due alleati possono tanto, dove addirittura le pale della lavastoviglie non riescono? La risposta è semplice. Entrambi sono acidi naturali, validissimi anche nelle operazioni di pulitura e sgrassatura di piatti e bicchieri sporchi.

Quanto alla procedura da seguire, basterà riempire una pentola d’acqua, farci cadere dentro la buccia del limone e, se si vuole, pure qualche foglia di alloro. Una volta che l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, si avrà a disposizione una miscela “profumata”, per l’ultimo risciacquo delle stoviglie in odor d’uovo.

Ecco come si fa ad eliminare l’odore di uovo dalle stoviglie

Un altro ed economico trucco per avere la meglio sullo sgradito odore di uovo, è il bicarbonato di sodio. Una volta aggiunto un cucchiaio abbondante all’acqua di ammollo delle stoviglie, basterà sfregarle delicatamente prima dell’ultimo risciacquo. L’unica accortezza da seguire è di sincerarsi preventivamente che il materiale delle stoviglie sia compatibile con il bicarbonato.

Ma il rimedio più economico di tutti resta il pre-ammollo delle stoviglie in acqua fredda. E’ stato infatti sperimentato che, in genere, è sufficiente una decina di minuti d’immersione in acqua fredda, per eliminare gli odori dalle stoviglie. Ma attenzione, l’acqua deve essere necessariamente fredda. L’acqua calda tende infatti a fissare ancora di più gli odori.

Consigliati per te