Ecco come sbalordire i nostri ospiti cucinando il pollo con un ingrediente autunnale davvero straordinario

Si sa, la cucina tradizionale italiana ha radici profonde e lontane nella storia della cultura gastronomica. Siamo ciò che mangiamo, ogni regione del nostro Paese vanta tradizioni culinarie uniche e inimitabili. Ci sono prodotti così particolari e unici tanto da parlare di italianità gastronomica riconosciuta nel mondo. E così il pollo, un ingrediente salutare, ricco di proteine è l’immagine delle nostre domeniche in famiglia. Il pollo ci racconta una storia, poiché sa di casa, di riunioni in famiglia, di domeniche in buona compagnia, di cugini, zii, nonni. Dunque il pollo è condivisione. Una condivisione tradizionale che ci lega inevitabilmente alle nostre origini. Dunque, il pollo fa parte di quei sapori tipici della nostra memoria, piatti simbolici che ci trasportano decisamente indietro nel tempo e ci fanno rivivere momenti ormai passati. Pertanto, quella cucina della nonna, povera ma ricca di gusti, sapori e odori.

Ecco come sbalordire i nostri ospiti cucinando il pollo con un ingrediente autunnale davvero straordinario

Ben vengano le ricette classiche, quelle che ci riportano indietro nel tempo, ma come facciamo a trasformare un piatto tradizionale in una ricetta straordinaria e sorprendente. Il bello della cucina sta proprio nella combinazione degli ingredienti per creare e combinare differenti pietanze. Ecco quindi che con l’aggiunta di un tipico ingrediente autunnale, la castagna, e pochi e reperibili ingredienti possiamo davvero stupire i nostri ospiti.

Ingredienti

  • 600 gr. di pollo disossato
  • 30 castagne
  • 1 porro
  • rhum bianco (1 bicchierino e ½)
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 tazza di brodo di dado (o fatto in casa)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Olio, sale, prezzemolo qb.

Procedimento

Come tutte le ricette della nonna, anche questa ha bisogno di pazienza, tempo e amore per essere preparata al meglio.

Quindi, iniziamo a mettere a mollo in acqua e in ½ bicchierino di rhum le castagne per 24 ore.

Trascorse le 24 ore, le scoliamo e le mettiamo a lessare in acqua leggermente salata per circa 20-40 minuti, dipende dalla grandezza delle nostre castagne.

Nel frattempo mettiamo il pollo tagliato a pezzetti in un tegame con lo zucchero, il porro tritato, lo zenzero, e lo copriamo con un miscuglio composto dal rimanente rhum, la salsa di soia, il sale e un bicchiere d’acqua. Lasciamo riposare e marinare il pollo per almeno un’oretta, rivoltandolo di tanto in tanto.

Ora pensiamo alle nostre castagne, puliamole e spelliamole per bene.

Sgoccioliamo ed asciughiamo il pollo. In una casseruola (possibilmente in terracotta) facciamo rosolare il pollo per qualche minuto con 2 cucchiai d’olio. Aggiungiamo poi la marinata e lasciamo cuocere a fiamma bassa il tutto per una ventina di minuti., aggiustando di brodo a seconda della necessità. Controlliamo di sale, aggiungiamo le castagne lessate e continuiamo la cottura per altri 10 minuti. Quando il nostro pollo sarà pronto, possiamo servirlo aggiungendo una manciata di prezzemolo fresco tritato.

Dunque, ecco come sbalordire i nostri ospiti cucinando il pollo con un ingrediente autunnale davvero straordinario, magari accompagnando il tutto con qualche fetta di pane abbrustolita, potremmo ancor di più stuzzicare il loro palato.

Approfondimento

Come cucinare il pollo per renderlo sempre gustoso con l’aggiunta di un semplice ingrediente

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te