Ecco come risparmiare realmente più del 70% sulla polizza assicurativa

Mantenere un’auto al giorno d’oggi, si sa, può essere molto ma molto costoso. Oltre agli inevitabili costi di manutenzione e di alimentazione della macchina ci sono le spesso esose imposte sulla proprietà del bene. Non parliamo poi dell’assicurazione dell’automobile.

Molti sono i fattori da considerare a proposito del premio. L’area geografica in cui si è residenti, il tipo di macchina assicurata, la compagnia assicurativa scelta. Sono indubbiamente questi i fattori maggiormente determinanti.

Il premio annuale per la copertura assicurativa, in alcuni casi, può arrivare a costare un occhio della testa. Esiste tuttavia la possibilità, al livello nazionale, di poter beneficiare di alcune agevolazioni fiscali per assicurare l’auto. Tutto nella norma, non ci sono inganni. A disciplinare le agevolazioni che andiamo ad introdurre sono il Codice della Strada e il suo Regolamento di attuazione (D.P.R. 495/92).

Ecco come risparmiare realmente più del 70% sulla polizza assicurativa

La nostra soluzione per risparmiare cifre notevoli sull’assicurazione si chiama auto d’epoca. Per potersi definire d’epoca, il veicolo deve avere compiuto trent’anni di età prima della sua iscrizione nel Registro ASI (Automotoclub Storico Italiano). Ottenere l’iscrizione nel Registro ASI implica notevoli benefici per il proprietario.

Tra le altre cose, gli importi della tassa di possesso, così come quelli corrisposti per la copertura, saranno sensibilmente più bassi rispetto a un veicolo non d’epoca.

Chi decidesse di non circolare con l’auto d’epoca è addirittura esentato dal pagamento del bollo auto. In alcune Regioni, poi, il bollo auto no si paga a prescindere per i veicoli iscritti al Registro ASI.

Ma la vera convenienza sta nel dazio pagato alla compagnia assicurativa. Secondo le stime fornite dall’ACI, il premio assicurativo per un’auto d’epoca si aggira tra i 100 e i 300 euro all’anno. Chiaramente, tanto dipende dal modello di macchina e dalle sue caratteristiche.

Ecco, dunque, come risparmiare realmente più del 70% sulla polizza assicurativa: la soluzione è quella di acquistare un’auto d’epoca e iscriverla nel Registro ASI.

Approfondimento

Qual è la procedura da seguire per verificare l’effettivo pagamento del bollo auto per gli anni precedenti

Consigliati per te