Ecco come rimediare al cattivo odore dei piedi ma anche di questa zona del corpo che molti trascurano

Quando le temperature si alzano e usciamo dalla stagione fredda, il nostro corpo sembra risvegliarsi. Abbiamo più voglia di stare all’aperto, fare delle lunghe passeggiate magari al mare o al lago. La natura ci attrae e si possono organizzare gite e picnic con gli amici. Alle scarpe formali preferiamo i sandali aperti o le scarpe da ginnastica di vario tipo. In ogni caso, sia che stiamo fuori o a casa, c’è un inconveniente che potrebbe assillare i piedi, ossia la sudorazione e il cattivo odore.

Sudare è un modo per riequilibrare la temperatura del corpo ed espellere tossine. La presenza di batteri, però, potrebbe portare la percezione di odori sgradevoli. Un pediluvio rilassante una o due volte a settimana può essere utile per prenderci cura dei piedi. Dopo potremo idratarli e profumarli. Un modo pratico di farlo è quello di usare un prodotto fai da te con pochi ingredienti naturali. Ora scopriremo quali.

Rimedio fai da te per i piedi che puzzano

Ecco come rimediare al cattivo odore preparando una crema deodorante per i piedi con:

  • 20 g di burro di karité;
  • 3 g di olio di cocco;
  • 10 g di amido di mais;
  • un pizzico di bicarbonato di sodio;
  • 6 gocce di olio essenziale di menta;
  • 3 gocce di vitamina E.

Innanzitutto, abbiamo bisogno di un barattolino vuoto da 30 ml ben pulito e asciutto. Fare sciogliere a bagnomaria l’olio di cocco e il burro di karité e togliere dal fuoco appena assumono una consistenza cremosa. Fare leggermente raffreddare e aggiungere la vitamina E insieme all’amido, mescolando. Poi unirvi il bicarbonato e l’olio essenziale. Mescolare bene e versare la crema deodorante ottenuta nel barattolino. Chiudere appena il composto è completamente raffreddato. Basterà massaggiare un po’ di questa crema su tutto il piede pulito per rinfrescarlo, deodorarlo e nutrirlo.

Ecco come rimediare al cattivo odore dei piedi ma anche di questa zona del corpo che molti trascurano

Ci sono altre zone del corpo soggette alla sudorazione. Ascelle a parte, può succedere che lo sfregamento delle cosce in estate e del reggiseno insieme al sudore possano causare fastidi. La presenza di batteri, anche a causa della mancanza di aerazione per la piega del seno, causa irritazioni e a volte anche un odore particolare. Per prevenire il problema da sfregamento possiamo mettere della polvere di borotalco con un piumino, oppure passare un deodorante senza alcool nell’interno coscia e sotto al seno.

Ci sono anche delle fasce in commercio che possono alleviare il fastidio, limitando l’attrito e assorbendo il sudore. A casa, però, possiamo fare qualcosa, ad esempio, per il sottoseno. Se abbiamo dei salva slip, si possono tagliare a metà per poi applicarli all’interno della coppa del reggiseno. Scegliamo, se possibile, intimo di cotone. Se l’arrossamento è appena comparso, si può mescolare una goccia di tea tree oil a un po’ di aloe in gel. Passare poi sulla zona sotto al seno. Potrebbero giovare anche impacchi di camomilla o di salvia. Come per ogni rimedio naturale, accertarsi di non esserne allergici.

Approfondimento

Oltre alle mani per ammorbidire i piedi screpolati ecco scrub e maschera naturali e fai da te

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te