Ecco come pulire gli stivali in camoscio con prodotti economici che tutti abbiamo in casa

Tra le scarpe preferite dalle donne per i mesi freddi ci sono sicuramente gli stivali. I più pratici per le giornate di pioggia o per gli ambienti umidi sono quelli di pelle, cuoio o gomma. Sono perfetti, infatti, per riparare i piedi dall’acqua e tenerli asciutti e traspiranti. Chi ama le scarpe, probabilmente avrà anche nell’armadio quelle in camoscio. Ecco, questi, a differenza degli stivali in pelle, sono particolarmente delicati e poco consigliati per la pioggia. Proprio per la loro consistenza, sono soggetti a facili macchie, sporcizia o graffi e non sempre è facile farli tornare come nuovi. In questa rubrica ci occuperemo di questo diffuso problema: ecco come pulire gli stivali in camoscio con un prodotto economico che tutti abbiamo in casa.

Può capitare, per varie ragioni, che gli stivali in camoscio si sporchino a causa della polvere che raccolgono quando si cammina per strada. Il metodo di cui parleremo può essere applicato anche su accessori, borse e cinture. Chi ha prodotti scamosciati nell’armadio, saprà sicuramente che questo materiale non sopporta l’acqua. Questa caratteristica li rende quasi odiosi, a tal punto da dimenticarli nell’armadio e non usarli. Con questo trucchetto, li useremo senza più pensieri.

Gli stivali in camoscio non saranno più un problema

Prima di applicare il prodotto che suggeriamo, è sempre bene consultare l’etichetta del produttore per seguire eventuali indicazioni specifiche. È inoltre consigliato provare i metodi di pulizia su un angolino nascosto di camoscio, per capirne la resistenza o, magari, eventuali effetti indesiderati. Se vediamo che non ci sono reazioni, possiamo procedere.

Ecco come pulire gli stivali in camoscio con prodotti economici che tutti abbiamo in casa

Per pulire le scarpe scamosciate, occorrerà per prima cosa trattarli con il vapore, che permette al materiale di ammorbidirsi. Possiamo fare bollire dell’acqua in un pentolino, o usare il ferro da stiro o, ancora, la vaporella per i vetri. Una volta creata la giusta quantità di umidità, la macchia dovrebbe essere più facile da rimuovere. A questo punto possiamo prendere una spazzola con le setole morbide, uno spazzolino o un panno morbido e strofinare con delicatezza.

Fatto ciò, possiamo decidere se lasciare asciugare all’aria aperta, se la giornata lo consente, ma non sotto i raggi del sole che potrebbero rovinare il tessuto. In alternativa, possiamo prendere il phon e, dirigendo il flusso di aria calda sulle scarpe, dimezzare i tempi di asciugatura.

Ultimo consiglio

Per eliminare le macchie di grasso o olio dal camoscio chiaro, è possibile intervenire prima con un po’ di farina o amido di mais per assorbire subito lo sporco, e poi spazzolare.

Se il problema invece è far tornare bianco e igienizzato il bucato, potrebbe essere utile seguire questi consigli.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te