Ecco come proteggere le zampe del cane dall’asfalto caldo e come idratare i cuscinetti contro ustioni e bruciature

Quando le temperature cominciano a salire, raggiungendo picchi sempre più vertiginosi, diventa importante tutelare noi stessi, ma anche il nostro cane.
L’insofferenza per l’eccessivo calore è infatti un tratto che ci accomuna, così come il senso di inappetenza che solitamente segue.

E se per noi è fondamentale rifugiarci in piatti freschi o bevande dissetanti, non dimentichiamo alcuni trucchetti utili per stimolare l’appetito dell’amico a quattro zampe.

Detto questo, la mancanza di energia e la poca fame non sono gli unici problemi che interessano il nostro compagno di avventure.
Ce n’è almeno un altro, forse un po’ sottovalutato, ma molto comune, a cui dovremmo ricordarci di prestare attenzione e che riguarda le zampe.

Come è naturale, con la bella stagione siamo noi per primi molto più propensi e ben disposti a passeggiare con Fido all’aria aperta.
Tuttavia, nelle giornate roventi, il terreno rischia di risultare nocivo per i cuscinetti delle zampe, magari causando abrasioni di varia entità.

Per evitare questo inconveniente, ecco come proteggere le zampe del cane quando entrano a contatto con l’asfalto caldo e lenire eventuali fastidi.
La prima cosa utile è ovviamente quella di evitare la passeggiata nelle ore più calde, scegliendo la mattina entro le 10 o la sera dopo le 20.
Cerchiamo poi di prediligere le zone in ombra e i terreni erbosi, evitando per quanto possibile l’asfalto.

Fondamentale anche rinfrescare il cane al bisogno, servendosi delle fontanelle o portando con sé una bottiglia d’acqua.

Ecco come proteggere le zampe del cane dall’asfalto caldo e come idratare i cuscinetti contro ustioni e bruciature

Una volta rientrati a casa, preoccupiamoci immediatamente di controllare la condizione dei cuscinetti, così da poter intervenire in maniera tempestiva, arginando sul nascere eventuali problemi.

Innanzitutto, è bene ripulire le zampe dai residui di ghiaia, asfalto o terriccio, sciacquando delicatamente con acqua fresca e aiutandosi con un fazzoletto di carta.
A seguire, previo accordo con il veterinario di fiducia, potremmo applicare sui cuscinetti arrossati delle creme a base di oli essenziali idratanti.
Si distinguono, in questo senso, l’olio essenziale alla lavanda, l’olio di mandorla, quello di oliva o anche il burro di cocco.

Qualora invece dovessimo accorgerci di ferite più evidenti e profonde, meglio affidarsi ad uno specialista.
Nel mentre, potremmo sciacquare le zampe con acqua e soluzione fisiologica o applicare un po’ di miele, fasciando poi con una garza morbida.
In questo modo, eviteremo che il cane lecchi insistentemente la ferita, peggiorando la situazione.

Ecco come proteggere le zampe del cane dall’asfalto.

Lettura consigliata

Per proteggere il cane da torsione gastrica, sovrappeso o diabete bisogna evitare questi comunissimi errori

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te