Ecco come proteggere cuore e arterie con i grassi buoni che depurano dal colesterolo

Lo scienziato Ancel Keys, inventore dell’espressione “dieta mediterranea’”, nel 1965 capì una cosa fondamentale. Il colesterolo totale presente in un corpo umano si può ridurre semplicemente sostituendo i grassi saturi con quelli insaturi. Latticini, burro, strutto, carni bianche e rosse sono grassi saturi. Vegetali, legumi, cereali integrali, frutta secca a guscio e pesce sono grassi insaturi.

La ricerca scientifica oggi è andata molto più avanti. I grassi migliori sono stati identificati e classificati. E non solo: non tutti quelli insaturi favoriscono la salute. Gli Esperti della Redazione di ProiezionidiBorsa hanno raccolto per i Lettori alcuni dei migliori consigli sull’argomento.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il potere degli omega 3

Ecco come proteggere cuore e arterie con i grassi buoni che depurano dal colesterolo. Quelli migliori di tutti sono l’acido oleico e gli omega 3. Il primo è definito monoinsaturo e si trova nell’olio extravergine di oliva. I secondi sono grassi polinsaturi e possono essere trovati nel pesce grasso, nelle noci e in certe erbe selvatiche che aumentano l’HDL – detto anche “colesterolo buono”.

Esistono anche gli omega 6. Si tratta di grassi polinsaturi presenti negli oli di semi e nella frutta secca a guscio. Questi riducono i livelli del “colesterolo cattivo”, l’LDL, ma non migliorano quelli dell’HDL. Molto meglio i grassi ricavati dalla macinazione della frutta secca a guscio come mandorle, noci, pistacchi e nocciole. Facili da trovare anche al supermercato, contengono tutte le proprietà dello stato originale compresi gli omega 3, senza aggiunte innaturali.

Rischi ed eccezioni

Alcuni consigli sugli olii vegetali. È importante che derivino da una spremitura, non da raffinazione. In caso contrario potrebbero sviluppare elevati livelli di grassi “trans“. I “trans” sono una particolare tipologia di grassi non presente in natura che aumentano il rischio cardiovascolare. Tornando agli oli vegetali, è importante consumarli a crudo: la cottura, infatti, è un altro procedimento che forma grassi trans.

In ogni caso la dose giornaliera di grassi da assumere non dovrebbe mai superare i 30 grammi. Ecco come proteggere cuore e arterie con i grassi buoni che depurano dal colesterolo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te