Ecco come prevenire questa pericolosa malattia batterica che colpisce le zucchine nel nostro orto

Le zucchine, insieme alle melanzane e ai pomodori, sono i protagonisti delle coltivazioni estive. Uno dei prodotti più amati che la terra ci offre. Un ortaggio ipocalorico, con le sue 17 calorie per 100 grammi, e versatile, perchè si adatta ad ogni tipo di preparazione.

Sono originarie dell’America centrale, ma ormai coltivate in tutta Italia, da Nord a Sud.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le piante delle zucchine hanno un comportamento cespuglioso, che tende ad allungarsi su tutto il terreno, infatti la sua coltivazione richiede molto spazio.

Le foglie di colore verde scuro sono molto ampie e composte da piccioli pelosi. Anch’esse come i fiori e il frutto, sono commestibili.

Qualche accenno sulla coltivazione delle zucchine

Le zucchine richiedono un periodo di coltivazione abbastanza lungo, che inizia in primavera per terminare in estate. È un ortaggio molto esigente, infatti necessita di un terreno ricco, ben lavorato e concimato.

Per una crescita sana e rigogliosa, il clima ottimale è necessariamente quello mite.

L’irrigazione è un passaggio fondamentale per la coltivazione delle zucchine, che necessitano di una grande quantità di acqua.

Ecco come prevenire questa pericolosa malattia batterica che colpisce le zucchine nel nostro orto

Abbiamo accennato a come sia importante innaffiare nel modo più adeguato e come sia necessario un clima mite, per evitare che si sviluppino le malattie.

Il marciume, o erwinia carotovora, della pianta è molto comune, ma se non viene adeguatamente controllato può provocare diversi danni.

Purtroppo ci accorgiamo di questa malattia solo quando ci sono i primi segni evidenti. Inizia attaccando il frutto, per poi passare al fusto.

Il marciume, non è curabile ma possiamo evitare che si sviluppi.

Infatti ecco come prevenire questa pericolosa malattia batterica che colpisce le zucchine nel nostro orto.

Il primo passaggio riguarda la lavorazione del terreno per favorire un buon drenaggio. Importante è anche non esagerare con le innaffiature, perché potrebbero provocare dei ristagni di acqua, dove si svilupperebbero i batteri. Infine provvediamo alla pacciamatura, così da limitare il contatto delle zucchine con il terreno.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te