Ecco come preparare un profumato primo piatto estivo con 3 piccoli segreti che lo trasformano in un capolavoro da chef stellato

Se diciamo pesto alla genovese ci viene subito l’acquolina in bocca. Infatti la favolosa salsina è capace di trasformare un semplice piatto di spaghetti o meglio di linguine in una preparazione gourmet. È una soluzione deliziosa ma anche pratica, soprattutto in estate quando si ricorre preferibilmente a piatti veloci e freschi. Il pesto si può acquistare già pronto ma quello preparato in casa è decisamente più buono. Vediamo allora come farlo con i consigli dei nostri Esperti di cucina.

Piccole regole da rispettare

Preparare a regola d’arte una salsa della tradizione non è sempre facile. Ci sono delle regole da seguire che non sono tante ma che vanno rispettate alla lettera. Si rischia infatti di alterare il risultato per errori anche banali. Vediamo quindi come evitarli. Una premessa la riserviamo all’uso del mortaio. Se siamo appassionati di pesto sappiamo bene che la tradizione prevede che si faccia con il mortaio. Chi vuole può seguire questa regola ma può usare senza problemi anche il mixer. È importante che sia di piccole dimensioni per permettere alle lame di raggiungere tutti gli ingredienti che hanno poco volume. Si risparmia molto tempo e il risultato finale è comunque apprezzabile.

Ecco gli ingredienti:

  • 25 g di foglie di basilico;
  • 35 g di Parmigiano Reggiano;
  • 15 g di Pecorino Sardo DOP;
  • 8 g di pinoli;
  • sale grosso q.b.;
  • ½ spicchio d’aglio;
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Ecco come preparare un profumato primo piatto estivo con 3 piccoli segreti che lo trasformano in un capolavoro da chef stellato

Le foglie migliori per fare il pesto sono quelle che hanno raggiunto un buon livello di maturazione. Staccarle delicatamente dalla pianta e lavarle rapidamente in acqua. Il primo segreto per fare bene il pesto è quello di asciugare le foglie con un canovaccio. È importante seguire questo passaggio per evitare che la salsa annerisca.

Mettere nel mixer le foglie, il Parmigiano e il Pecorino a piccoli pezzi, e il sale. Tostare i pinoli in padella per pochi minuti e aggiungerli agli altri ingredienti. Privare l’aglio della buccia e dell’anima che altererebbero il sapore finale. Infine aggiungere un pizzico di pepe anche se la ricetta originale non lo prevede. Ora frullare a intermittenza in modo che il composto venga sminuzzato e mantenga una consistenza non troppo fine. È questo un altro accorgimento da seguire perché gli ingredienti non perdano la loro specificità di sapore. Solo ora versare l’olio a filo nella quantità desiderata. Lasciar riposare per qualche minuto e aggiungere, fuori dal fuoco, alla pasta già lessata. Ecco come preparare un profumato primo piatto estivo semplice e veloce.

Lettura consigliata

Meglio del gelato e del tiramisù ecco un dessert cremoso e rinfrescante ricco di potassio, vitamine e antiossidanti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te