Ecco come possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe d’estate ed evitargli il colpo di calore prestando attenzione a questi segnali d’allarme

Numerosissime cliniche veterinarie di questo periodo lanciano l’allarme per sollecitare l’attenzione nei confronti del nostro cane. Perché anche lui soffre il caldo. E può addirittura incorrere in colpi di calore, che è una forma di ipetermia interna al corpo dell’animale.

Non è di tipo febbrile ma può portare ad un aumento della temperatura corporea molto repentino e alto a causa dell’eccessivo calore esterno. Intanto dobbiamo sapere che può succedere e tenere in conto le esigenze del nostro pet durante il periodo caldo dell’anno. Quindi, ecco come possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe d’estate ed evitargli il colpo di calore prestando attenzione a questi segnali d’allarme.

Occhio alla lingua

Il cane soffre il caldo ma non suda attraverso la pelle. Quindi ha una termoregolazione diversa da quella dell’uomo.

Si dice che i cani sudano con la lingua. E questo può essere un segnale di sofferenza da caldo, quando li vediamo in affanno con la lingua all’infuori stando fermi.

Ancora, la sudorazione viene esternata attraverso le zampe. Ma quando soffrono particolarmente la calura lo manifestano con la lingua ansimante e dal respiro affannoso.

Come aiutarlo

Acqua e tanta acqua. Assicuriamogli sempre una ciotola d’acqua fresca a temperatura ambiente. Cambiamola spesso in modo che non si surriscaldi.

Se usciamo, portiamo con noi una bottiglia d’acqua solo per il cane e diamogli spesso da bere. Eviteremo di uscire per una passeggiata con il nostro animale domestico nelle ore più calde. Così come preferiremo zone all’ombra o sentieri alberati nelle settimane di caldo africano.

Un errore da evitare

Ecco come possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe d’estate ed evitargli il colpo di calore prestando attenzione a questi segnali d’allarme. Sicuramente il pelo folto non è un aiuto. Attenzione però alla tosatura estrema. Non va praticata.

Perché in questo caso, il nostro amico cane, potrebbe incorrere in scottature della pelle. Possiamo invece aiutarlo, accorciando il pelo. Avremo poi cura di utilizzare prodotti che lo tengano al riparo da zanzare, pulci e zecche. Che con la bella stagione aumentano il fastidio.

Con queste semplici premure riusciremo ad accompagnare l’animale domestico lungo tutta l’estate evitandogli affanni e rischi da calura.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te