Ecco come possiamo aiutare i nostri amici a quattro zampe e proteggerli nel miglior modo possibile dai rumorosi botti di Capodanno

Con il Natale alle spalle, ci apprestiamo a vivere al meglio l’ultima notte del 2021. La cena di San Silvestro, nei limiti del possibile, rappresenta per tutti noi una festa, a cui proprio non possiamo sottrarci. Saluteremo il vecchio anno per dare il benvenuto al nuovo, ricco di speranze e novità interessanti per tutti. Che sia una cena in famiglia, o fuori, al ristorante o a casa di amici, dobbiamo necessariamente tutelare i nostri amici a quattro zampe. Come tutti sappiamo, infatti, la maggior parte dei cani ha il timore dei fuochi d’artificio e dei botti di Capodanno. Dunque, dopo aver tutelato i nostri cani dai pericoli del Natale, ora dobbiamo proteggerli dai possibili pericoli del Capodanno. Ecco perché diventa per noi una necessità sostenere i nostri fragili amici a superare nel miglio modo possibile la mezzanotte dell’ultimo dell’anno.

Abitudini

Siamo talmente tanto abituati a trattare gli animali domestici come parte integrante della famiglia, da dimenticare le loro differenti esigenze in determinate circostanze della quotidianità. Questa nostra abitudine magari non ci permette di avere la giusta lucidità per affrontare in maniera adeguata una situazione d’allerta, come quella dei fuochi d’artificio. Il più delle volte sottovalutiamo le occasioni di pericoli. In tal senso, dimentichiamo che oltre all’olfatto, anche l’udito è uno dei sensi più sviluppati del cane. Questa caratteristica fa sì che il nostro Fido riesca a percepire all’istante e con maggiore capacità rispetto a noi umani ogni minimo rumore. Ecco perché il forte trambusto improvviso dei fuochi d’artificio può provocare in lui un senso di terrore e spavento. Correre, scappare alla ricerca di un rifugio, tremare: il nostro Fido può presentare diversi comportamenti. Per noi diventa importante riconoscere le sue paure e aiutarlo.

Ecco come possiamo aiutare i nostri amici a quattro zampe e proteggerli nel miglior modo possibile dai rumorosi botti di Capodanno

Dunque, per tutelare e aiutare i nostri amici a quattro zampe e gli animali domestici in generale, non dobbiamo eseguire alcuna azione particolare. Anzi, la chiave è la normalità. Proteggerli vuol dire mostrarsi tranquilli e sereni, diventare per loro un rifugio sicuro. Ovviamente potremmo poi utilizzare una serie di accorgimenti ulteriori. Per esempio, se decidiamo di trascorrere la notte di San Silvestro fuori casa, potremmo portarli con noi. In tal modo eviteremo di lasciarli soli allo scoccare della mezzanotte. Se invece trascorriamo l’ultima notte dell’anno in casa e il nostro Fido è abituato a stare fuori, potremmo lasciarlo entrare. In questo caso potremmo far accomodare Fido in una zona della casa sicura. Una stanza isolata o magari insonorizzata rispetto ai forti rumori che provengono dall’esterno. Ecco come possiamo aiutare i nostri amici a quattro zampe e proteggerli nel miglior modo possibile dai rumorosi botti di Capodanno.

Approfondimento

Non solo ciclamino e mughetto, dobbiamo far attenzione anche a queste piante pericolose per i nostri cani

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te