Ecco come pettinare i capelli da bagnati per districare i nodi senza danneggiarli

L’abbiamo letto ovunque rimanendo stupiti. L’unico modo per evitare di rovinare i capelli è spazzolarli quando sono asciutti. Ma chi ha i capelli molto fini sa che questo metodo non è per niente efficace. In un attimo ci si ritrova con un pugno pieno di capelli spezzati senza risolvere nulla. I nodi si ripresenteranno puntualmente dopo pochissimo tempo. In realtà esiste un modo per districare i capelli da bagnati ma bisogna seguire questi consigli.

Cosa succede ai capelli appena lavati

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Ne abbiamo già parlato in questo articolo. “Perché non devi usare pettine e spazzola sui capelli bagnati”. Dopo il lavaggio i capelli diventano più fragili e l’umidità apre le squame di cheratina. Quindi agendo con pettine o spazzola andremo non solo a spezzarli più facilmente, ma ci ritroveremo l’effetto crespo. In realtà esiste un modo per raggirare questo problema e ne parleremo proprio oggi.

Ecco come pettinare i capelli da bagnati per districare i nodi senza danneggiarli

Alcuni tipi di capelli sono proprio impossibili da gestire da asciutti. Pensiamo a chi ha capelli con ricci molto stretti, ad esempio. Oppure chi li ha lisci o leggermente mossi, ma ha un capello estremamente fino. Usare la spazzola da asciutti andrà solo a peggiorare la situazione. Spezzando i capelli nel tentativo di districare i nodi o creando un effetto paglia.

Il metodo giusto per pettinare i capelli da bagnati è questo. Prima di tutto chi ha capelli fini e tendenti al grasso sa bene che usare il balsamo li farà sporcare prima. Quindi dopo il classico shampoo applichiamo dell’olio di semi di lino. Lasciamo agire per qualche minuto e poi procuriamoci un pettine a denti larghi. In questo modo eviteremo di essere troppo aggressivi sulla cute e sui nostri capelli fragili.

Procediamo concentrandoci soprattutto sulle punte. Quindi pettiniamo da metà lunghezza fino alla punta, cercando di districare i nodi delicatamente. Così eviteremo di creare l’effetto crespo quando andremo ad asciugarli. Usiamo l’asciugacapelli a bassa temperatura per i primi minuti, giusto per togliere l’acqua in eccesso. Applichiamo un termoprotettore e alziamo la temperatura. E via!

Quindi, ecco come pettinare i capelli da bagnati per districare i nodi senza danneggiarli. Usando questi consigli i nostri capelli saranno liberi dai nodi e super idratati.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te