Ecco come organizzare un matrimonio perfetto con queste tendenze che riguardano location ma anche menù, abbigliamento e bomboniere

L’estate non è solo la stagione delle vacanze, del sole e del mare, ma è anche e soprattutto la stagione dei matrimoni.

In questo periodo dell’anno si concentra di solito il maggior numero di celebrazioni in tal senso, cercando di approfittare del meteo più favorevole.

Tuttavia, oltre ad essere entusiasmante e indimenticabile, il matrimonio porta con sé alcune preoccupazioni tanto per la sposa quanto per gli invitati.

Non è infatti difficile immaginare che alla gioia per aver ricevuto un invito seguano attimi di sconforto pensando a come ci si possa vestire.

Ma in fondo si tratta di un problema facilmente risolvibile: anche chi non ama gli abiti lunghi e costosi può puntare su altrettanto soddisfacenti outfit.

È anche vero che la caccia all’abito del cuore è un problema che interessa in primis la sposa, che ha tantissimi altri motivi di preoccupazione.

Ebbene, ecco come organizzare un matrimonio perfetto con queste tendenze senza sbagliare scelta di location, abiti e menù.

Innanzitutto, bisogna sapere che il matrimonio a tema non va più di moda: il nuovo trend gioca sullo stile classico, con eventuale tocco vintage.

Anche per quanto riguarda la scelta della location ci sarebbero alcune nuove linee guida che determinano un originale cambio di prospettiva.

Sebbene le terrazze e le ville storiche rimangano un must a cui pare impossibile rinunciare, ci sarebbero altrettanto attraenti e impensabili luoghi di ristoro.

Sono proprio le grandi città a nasconderli, in sale di musei contemporanei come anche in serre: piccole oasi di pace sconosciute ai più.

Ecco come organizzare un matrimonio perfetto con queste tendenze che riguardano location ma anche menù, abbigliamento e bomboniere

Dalla location saltiamo, poi, direttamente all’abito, in quanto quest’ultimo dovrebbe richiamare la prima nei dettagli.

Sì a ricami di cristalli, perle e paillettes o frange di piume o di perline che richiamano molto gli anni Venti, ad esempio.

Promosse anche le maniche a sbuffo o a palloncino, bocciati, invece, i glitter.

Anche la musica può giocare un po’ sull’atmosfera retrò, proponendo, oltre ai vari brani moderni mixati dal deejay, anche brani swing, jazz e rock’n’roll.

La voce menù vede protagonista la formula antispreco, puntando su monoporzioni tipo finger food, che riguardano anche il dolce.

Anziché la classica torta a più piani, via ai bicchierini monoporzione con mini donuts, macaron o piccoli bignè dai ripieni variegati.

Infine le bomboniere, rigorosamente personalizzate: ad esempio, allegando agli immancabili confetti un’iconica foto che ritrae gli amici di lunga data con gli sposi.

Lettura consigliata

Sarebbero queste le mete preferite per il viaggio di nozze secondo una recente indagine e c’è una grande novità

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te